POESIAPOESIAPOESIAPOESIAPOESIA

 

 DAL MONDO

POESIA SENZA FRONTIERE 

PAGINA   1   2  

 

 

www.eks&tra.net   associazione interculturale   

 


poesia irlandese 

www.poetryireland.ie

http://en.wikipedia.org/wiki/List_of_Irish_poets

http://mael.leray.free.fr/poesie_fr.html

 

Scavando
Ma io non ho la vanga
per seguire uomini così
Tra l'indice e il pollice
Ho la penna.
Scaverò con quella
...
Non che l'erba stessa
riposi mai in pace.
Anche lei contesta
ora volge il viso
al vento
ora gli da le spalle
...
La felce
Si vanta meno
Si chiude e si riavvolge
sui propri segreti
i meglio mantenuti
su questa terra

da erbario e catena umana

www.poetryfoundation.org/bio/seamus-heaney

1939-2013 - nobel 1995

 

 

 

POETI CROATI 

poetryinternationalweb.net/pi/site/country/item/17

 http://it.wikipedia.org/wiki/Categoria:Poeti_croati

Poetry International Festival

www.poetryinternationalweb.net/pi/site/home

 

 

letteratura nord europea

wessweb.infoWestern_European_Literature

www.griseldaonline.it/letterature-del-mondo/scandinavia

it.wikipedia.org/wiki/Categoria:Poeti_svedesi

tomas transtromer

 

  POESIA AFRICANA   

www.africaemediterraneo.it

UNA  POESIA  PER  LA TANZANIA  -   www.muetan.com

 

poeti d'oggi      

web.tiscali.it/boxiscampidanesas/peotioggi.html

www.club.it

lapoesiaelospirito.wordpress.com/category/poesia

www.tracce.org/poesia.html

www.filosofico.net/croce.htm

www.griseldaonline.it/atlante-poeti

 

poesia  russa 

Chamdam Zakirov - Elena Svarc - Lavinia Colledel

Sergej Zav’jalov - Sergej Stratanovskij

Aleksei Kudrjakov -  Vladimir Gubaylovskiy

www.anteremedizioni.it/poesia_russa

www.repubblica.it/speciale/2004/poesia/vol14.html

www.poesieepoeti.it/poeta/poeti-russi.asp

http://russianpoets.blogspot.it

 

parole dal mondo  

www.eksetra.net

poetryinternationalweb.net/pi/site/collection

http://palabraenelmundo.blogspot.it

 

 

 

Others Words  
POETI DI TUTTI I PAESI

www.poetryinternationalweb.net  -  www.facebook.com/poetryint 
 facebook.com/pages/Festival-Internazionale-di-Letteratura-Ebraica
www.poesiafestival.it   - www.liosite.com/poesia-araba-mediorientale

www.cs.colostate.edu/~malaiya/hindiint.html
www.patrialetteratura.com  - RIVISTA INTERNAZIONALE


Lingue e Letterature germaniche e ROMANze

www.uniud.it

treccani.it/scuola/lezioni/lingua_e_letteratura/le_letterature

www.dlls.univr.it

Hymn
Kazim Ali

My father's silence I cannot brook.
By now he must know I live and well.
My heart is nickel  unearthed and sent.
We are a manmade catastrophe.
Unable to forgive
deeply mine this earthly light
that swells sickly inside.
Like wind I drift westward and profane
when the doors of ice slide open.
While he prays my father swallows the sickle moon
its bone sharp path spent.
Preyed upon by calendars of stone
unbound the nickel of the mountain in streams.
Mine this awful empty night.
Mine this unchiming bell
his unanswered prayers.
Mine the rain-filled sandals
the road out of town.
Like a wind unbound this shining river mine.
american poet, novelist, essayist and professor
http://en.wikipedia.org/wiki/Kazim_Ali
www.poets.org/viewmedia.php/prmMID/23242
Translators
are like actors who speak the author’s lines
like the author would if he could speak English

edith grossman - translator
http://poetrytranslation.net

poesia norvegese
Olav H. Hauge 1908-1994

Digitale Purpurea
Dai segreti recessi del bosco, vengono le digitali:
granatieri rossi con lance verdi .
Da bianca pietraia spuntano, scampanellando, scampanellando.
Non c’è altro anfratto del bosco in cui ardano di tal fuoco…
Dai segreti recessi del bosco, vengono le digitali:
granatieri rossi con lance verdi .

amb-norvegia.it


IL SOGNO
e' quel sogno che portiamo dentro
che succeda un miracolo
che debba succedere
che il tempo si apra
che i cuori si aprano
che le porte si aprano
che la montagna si apra
che le sorgenti sgorghino
che il sogno si avveri
che una mattina planeremo
verso un porto che non sapevamo esistere
trad Laura e Letizia - lepoesie.splinder.com
book olav h. hauge - norvegia
Leaf-huts and Snow-houses


Poetry Book Society Recommended Translation In this generous selection of nearly half of Hauge's poetic work, Robin Fulton displays the range, variety and distinctive qualities of his poetry. Though deeply rooted in the West Norwegian landscape which he evokes so memorably, Hauge's poetry has a kinship in background and temperament with that of Robert Frost, while also sharing the wry humour and cool economy of William Carlos Williams and Brecht, whom he translated. Often epigrammatic, yet lyrical in impulse, his poems have a serenity which makes them unusually rewarding. Olav H. Hauge (1908-1994) lived nearly all of his life in his native Ulvik in Western Norway, where he worked as a gardener. His poetry is now seen as one of the main achievements of twentieth-century Norwegian literature. Robin Fulton, Scottish poet, editor and translator, has lived in Norway since 1973. He is a notable translator of Scandinavian poetry whose versions of Swedish poets received the Artur Lundkvist Award in 1977 and Swedish Academy Awards in 1978 and 1998. His collections of poetry include Selected Poems (1980) and several further volumes.
deastore.com
http://it.wikipedia.org/wiki/Categoria:Poeti_norvegesi  

 

poesia cinese

www.chinese-poems.com

http://it.wikipedia.org/wiki/Letteratura_cinese_classica

 

 

   guardando nello specchio

passano gli anni
svanisce il roseo volto
col passo del dolore
s’imbianca la mia chioma
allo specchio stamane
di quello scrigno aperto
mi credei un altro
incontrai un ignoto

li ch’ung-ssu

ilfoglioclandestino.it

http://gilbertogobbi1.wordpress.com/2013

www.shigeku.org/xlib/lingshidao/hanshi/libai.htm

.pdf

 

 

Li Bai (o Li Po) è conosciuto in Occidente come il poeta della vita avventurosa e spensierata. Seguace della filosofia taoista, ha come temi favoriti: la gioia del vivere, l’amore, il fuggire del tempo, il vino, l’amicizia che canta con una spiccata padronanza di linguaggio. Secondo la tradizione morì annegato nel 762 mentre cercava di pescare, ubriaco, la luna che si rifletteva nello stagno.

tuttocina.it

 Prima o dopo


di nuovo è giunta l’ora in cui aspetto

il tuo arrivo
ogni volta in questo momento la mente

si surriscalda
impaziente mi affretto a uscire per dare

il benvenuto
corro giù per le scale, guardo fuori

dalla porta
solamente gli alberi immobili si muovono
ascolto il pomeriggio molto quieto
solamente la gente sileziona parla
una luce opaca
una veduta fioca
questo istante è del tutto simile a
quell’istante
quell’istante è stato forse prima di questo?
quest’istante può forse provocare dei
cambiamenti in quell’istante?
prima o dopo
mi rimane il dubbio che tu sia
realmente
venuta
Mang Ke  1950

prom.it      rai

 

Qiu Xiaolong   裘小龙      1953

I want my books to be something like a window

through which people can look at China

scrittore e poeta

quanto di più vicino ai morti

è la poesia dei vivi  

Yang Lian - premio nonino 2012

premio flaiano 1999

candidato nobel 2002

http://en.wikipedia.org/wiki/Yang_Lian

 

 

 

Moonlit Night in the Sky
Lee Valley Poems
fifteen hours of moon on my left
always on my left
the inner body of the airplane’s wing

greets the darkness
fifteen ovals that have been stretched out
unconnected to time
look back
your pure snow white fills my view
rising now
parting is a rare flower in full bloom
suck that little bell with a mounting echo
the moonlight covers me
sleep after sex covers the clouds
where is the world
nobody flies out of this night
oh     don’t stop
don’t drop one thread of river valley
silver    maintain an even speed
this is death

Yang Lian  1955

www.nzepc.auckland.ac.nz/authors/yang
prom.it      rai


Dove si ferma il mare
Sopra il mare asfaltato
un uccello bianco come un fantasma
annusa la riva qual faro si ferma proprio
a sinistra dove incontrammo una morte accidentale
sul mare asfaltato c'è ancora un aratro spezzato
cent'anni col precipizio di una lapide
ridipingono i nostri nomi
sul bordo del tavolo di roccia rossa
siamo visti a pranzo
acqua di mare il falò di aghi di pino verde smeraldo
riscalda lo scheletro
mostra tutti i denti corrosi dalla ruggine danza
la punta aguzza del tempietto
viene mescolata a questa notte di ogni agosto
pioggia tempestosa lettura obbligatoria
nella lezione della morte

 Yang Lian 
Hai iniziato a scrivere utilizzando uno stile particolare, il san wen. Ce ne potresti parlare?
In realtà san wen in cinese significa ‘prosa’. Nella letteratura cinese la tradizione del san wen è antica quanto quella della poesia. La differenza sta nel fatto che sin dalle origini il san wen è sempre stato una scrittura individuale: lo scrittore vi mette in atto la propria visione del mondo, della letteratura o quant’altro e, soprattutto, vi crea un proprio stile, una scrittura speciale. L’età d’oro del san wen risale circa al periodo di Platone, per fare un esempio occidentale, e forse anche a prima. Nel corso dei secoli ha avuto fortune alterne e io ho voluto riscoprire questa tradizione per costruirvi la mia esperienza del mondo, della vita e dell’essere umano.
maria agostinelli - railibro.rai.it

La poesia viaggia oltre la lingua

penombra
All'ora del tramonto
infastiditi dai tramonti
la poesia è l'unico posto
dove c'è ancora chiarezza
Ken Yamamoto  1949-2003
cafebabel.com
Il poeta nippo-tedesco  KEN YAMAMOTO
ha da tempo lasciato alle spalle i confini della lingua: ha convinto gli europei ad avere figli multiculturali e a riporre fiducia nelle poesie.

La gente se ne fotte della poesia  -   dice rispondendo a un hacker del suo blog. Vorrei essere più importante, ma sfortunatamente il mio successo (assente) mi fa tenere i piedi per terra.
kenyamamoto.de/wordpress
 

Vedo davanti agli occhi quel tuo ruscello lunare
sento i tuoi incerti passi nel grande buio.
Non c’è nel mio animo nulla di ciò che è mio
non un dolore, e neppure un ricordo.
Solo i tuoi incerti passi che vanno, Li Po
che vanno ancora, incerti, nel grande buio.

li po  701-762


La rete delle immagini, lanciata, si allarga
sempre di più: il pensiero perlustra
sempre più a fondo:
Lo scrittore offre la fragranza dei fiori freschi
un’abbondanza di germogli che sboccia.
Venti vivaci sollevano le metafore
nuvole si alzano
da una foresta di pennelli.

Lu Ji   261-303


Alba di primavera
Profondo sonno di primavera non vede l’alba.
Intorno intorno suona canto d’uccelli.
A notte scroscio di pioggia e vento
i fiori caddero, quanti?

versione di Benedikter   
Meng Hao-jan 689-740 d. C.
Notte di luna
Nella profonda notturna veglia
il lume di luna fende uomini e case
la Grande Orsa traversa il firmamento nel nord
il Sagittario declina nel sud.
In questa notte io meglio intendo
l’aria tiepida di primavera
voce di insetti di nuovo penetra
il verde velo della finestra.
Liu Fang-P’ing 742-779




Svegliandomi di notte sul battello
Fruscio di lieve brezza tra giunchi e erbe palustri,
apro la porta a vedere se piove, il lago colmo di luna
battellieri e uccelli acquatici fanno gli stessi sogni
grossi pesci spauriti fuggono come volpi.
A notte fonda uomini e cose si ignorano
io, solo, corpo e ombra ci divertiamo insieme.
L’ondata notturna traccia sulle sponde sinuosi lombrichi
la luna tramonta appesa ai salici, lucente ragnatela.
Rapido il tempo della vita tra le diuturne cure
quanto fuggevoli, i momenti sereni!
Canto di galli, suono di campane, cento uccelli in volo
rulla il tamburo a prua ed è tutto un vociare.

Su Tung-p’o 1037-1101 d.C.



dedicata a un eremita taoista
Il rigore della bellezza
Stamattina nella stanza d’ufficio è freddo:
a un tratto penso a te che stai tra i monti,
presso il torrente, in fondo, raccogli spinosi fastelli,
al ritorno cuoci i bianchi sassi.
Vorrei venire, recarti nella zucchetta il vino,
da lontano a consolarti nella sera del vento e della pioggia.
Quando le cadute foglie riempiono la montagna spoglia,
dove trovare le orme dei tuoi passi?
Wei Ying-wu 736-800 d. C.

www.zenit.org/it/articles/poesia-cinese-la-parola-come-germoglio
Jack Kerouac
in I Vagabondi del Dharma propone al personaggio Japhy di tradurre la poesia cinese volgendo il significato degli ideogrammi  ma elidendo quelle necessarie aggiunte che caratterizzano le versioni nelle lingue occidentali .   La poesia Rivo montano ad ovest di Ch’u-Chou di Wei Ying-wu potrebbe essere tradotta così ...
Solitario, m’innamoro di erbe scure a ridosso del torrente
e i rigogli dorati, lì nel profondo dei rami, fanno il verso.
La marea primaverile, accompagnata dalla pioggia
è arrivata all’improvviso, questa sera
mentre è priva d’equipaggio una barca di traverso
lì, all’attracco dei traghetti.

Wei Ying-wu   737-792



THE
RHYTHM
THE
RHYME
THE
MUSIC
PRODUCE THE EFFECT CALLED
LAWFUL MAGIC
SIHR HALAL
PHILIP K HITTI HISTORY OF THE ARABS

poeti arabi - Al-Niffari    Abu Nuwas    Al Gazzar
Al Shanfara    Ibn Al-Rumi     Al Buhturi ed Omar Khayyam
Abouelkassem Chebbi    Nizàr Qabbaàni


academia.edu

http://al-bab.com/liiterature-section/arabic-poetry
https://en.wikipedia.org/wiki/Arabic_poetry

 

Irāq

che si allontana
Ogni volta che i suoi passi

si stendono Per l’esilio,
Irāq che esita
Ogni volta che viene aperta

una finestra A metà…
Mi dico: oh
Irāq che trema
Ogni volta che passa un ombra
Immagino una bocca di fucile
Che mi punta
Oppure un labirinto,
Irāq che non abbiamo più
Metà della sua storia
Canzoni ed ombretti
Metà dittatura.
 
    

Adnān al-Ṣā’igh   1955

it.peacereporter.net


POESIA ARABA IN SICILIA
Per i popoli arabi inizialmente la tradizione era tramandata oralmente, da cui l’importanza dei componimenti epici e poetici che servivano a perpetuare la conoscenza e la cultura di una tribù. Man mano che si andava formando una lingua comune, simbolo di una comune identità tra i vari popoli che componevano il popolo islamico, si arrivava a forme grammaticali più raffinate ed a componimenti più colti per gusti più esigenti. E se la poesia inizialmente poteva esser nata dall’esigenza di forme ritmate per incantesimi e formule magiche si è poi giunti ad uno stile ed una forma assai ricercati ...
la qasida, un’ode, poteva essere composta anche da 100 versi che esibivano una continuità di pensiero in tutta la poesia ...
Erano le corti i crogiuoli di arte e cultura ed erano spesso gli stessi principi a comporre poesie. Da ciò si può dedurre una prima analogia con la scuola poetica siciliana nata alla corte degli Hohenstaufen. Del resto la cultura era appannaggio delle classi più abbienti ...
E’ da tener presente che proprio le descrizioni della Sicilia in opere di autori arabi, poesie o prose, contribuiranno ad attirare l’attenzione di nuovi conquistatori sulla Sicilia quali i Normanni o gli Angioini.

astrid filangieri  -  www.ilportaledelsud.org/poesia_araba.htm
.
Abd ar-Rahman al-Itrabanishi  -  Abu al Hasan Alì ibin abi al Basar  -  Hussein Mahmoud  -  Nizār Tawfīq Qabbānī  -     Al-Ballanūbī  -  Ibn at-Tazi  -  Ibn Basurun - Ibn Hamdis   -  Mohammed Bennis   
.

ilportaledelsud.org   -   editoriaraba.wordpress.com   -   alaaddin.it    -   http://it.wikipedia.org/wiki/Categoria:Poesia_arabo-siciliana
http://youtu.be/AiJxFDO52_Q    -  
poesia araba siciliana del poeta Ibn Hamdis - noto 1056-maiorca 1133
http://youtu.be/lAJ0S6HKWY4    -   Yalla Harrek -
sicilia araba - milagro acustico cultural bridge 2013

IBN HAMDÎS

Quando i corpi s'incontrarono, senza alcun sospetto
e già le anime si eran consunte di passione
cogliemmo - senza che ci fosse imputato a colpa -
i frutti di un piacere che si colgono quando si piantano.
Quando poi svanirono le stelle, levando una bandiera
sulla quale s'appressava la luce e dalla quale svanivano le tenebre
sospirai sbigottito, ma solo sospirai per lo spuntar dell'aurora.
ALÎ AL-BALLANÛBI

Lo baciai e fu l'ardore
del mio cuore sul suo volto.
Osai e pero' poi mi negai alla sua bocca
poiché la passione dà e la paura toglie ardire.
Prima dell'abbraccio non sapevo
quanto gli bruciasse il petto nel costato.


HO DIPINTO LA PACE
Avevo una scatola di colori
brillanti, decisi, vivi.
Avevo una scatola di colori
alcuni caldi, altri molto freddi.
Non avevo il rosso
per il sangue dei feriti.
Non avevo il nero
per il pianto degli orfani.
Non avevo il bianco
per le mani e il volto dei morti.
Non avevo il giallo
per la sabbia ardente.
Ma avevo l’arancio
per la gioia della vita
e il verde per i germogli e i nidi
e il celeste dei chiari cieli splendenti
e il rosa per i sogni e il riposo.
Mi sono seduta e ho dipinto la pace.

tail shurek/TALI SOREK
1990
israele - poesia scritta a 13 anni



L'ANIMO DI UN POETA
UN POETA NASCE NEGLI SPAZI TRA CRIMINI
FURTI, UCCISIONI, FRODI, VIOLENZE
NELLE ZONE PIÙ OSCURE DI QUESTO MONDO
LE PAROLE DI UN POETA S’INSINUANO TRA LE
ESPRESSIONI PIÙ VOLGARI E BASSE
NEI QUARTIERI PIÙ POVERI DELLA CITTÀ
E PER QUALCHE TEMPO DOMINANO LA SOCIETÀ
L’ANIMO DI UN POETA È UN SOLITARIO GRIDO DI VERITÀ
NATO NEGLI SPAZI FRA MALI E BUGIE DEL NOSTRO TEMPO
PICCHIATO A MORTE DA TUTTI GLI ALTRI ANIMI.
L’ANIMO DI UN POETA È CONDANNATO, NON V’È DUBBIO

La strada non c'è
Da qui in poi, speranza
Mi manca il respiro
da qui in poi, speranza
Se la strada non c'è
la costruisco mentre procedo
Da qui in poi, storia
Storia non come passato, ma come tutto ciò che è
Ko Un  -  1933 -   sudcorea
poeta, scrittore, saggista, autore teatrale,  pittore
https://it.wikipedia.org/wiki/Ko_Un

ROMANTICISMO INGLESE 

 ESTETISMO

 

Il poeta John Keats   - Londra 1795 - Roma 1821

appartiene alla corrente letteraria del ROMANticismo inglese

 

 


considerato il
padre dell'estetismo, anche se la sua poesia, che canta la bellezza della vita, è essenzialmente etica. L'espressione più alta del suo lirismo sono le odi scritte nel 1819, ricche di immagini suggestive e solenni nel ritmo; ne ricordiamo quattro:
- Ad un usignolo
- Sopra un'urna greca
- Alla malinconia
- All'autunno

 


John Keats fu senza dubbio, dal punto di vista della forma, il più raffinato poeta ROMANtico inglese.

 


Insoddisfatto di sé, volle che sulla sua tomba, al cimitero protestante in Roma, presso la piramide di Caio Cestio, fosse inciso l'epitaffio:

 

 


Qui giace

uno il cui nome fu scritto

 sull'acqua

 

Fancy   -  Fantasia 1820
 

 

Ever let Fancy roam,
Lascia sempre vagar la Fantasia,

Pleasure never is at home.
Il Piacere non ha casa in cui stare.

At a touch sweet Pleasure melteth
A un dolce tocco il Piacer si dissolve

Like to bubbles when rain pelteth
Qual bolla d'aria nella pioggia battente.

Then let wìnged Fancy wander
Lascia dunque che vada l'alata fantasia

Through the thought

still spred beyonder her.
Attraverso pensieri lanciati oltre i suoi limiti.

Open wide the mind's cage door
Spalanca la gabbia della mente

She'll dart forth and cloudwart soar...
Ed essa saetterà planando fino alle nuvole...

 

georgiamada.splinder.com

 www.keatsian.co.uk      www.john-keats.com

bl.uk/index

 

 

 

PAGINA   1   2

 

 

 

POESIA SENZA FRONTIERE

ORIGINI 

MODERNA

AMERICANA

AFRICANA 

FIAMMINGA_OLANDESE

GRECA_MODERNA

INDIANA

INUIT

HAIKU

SENZA FRONTIERE   &   FEMMINILE
FUTURISMO GRAMMELOT

GRIOT

SLAM_FLUXUS_VISIVA_CONCRETA_&_ALTRO

GRAFFITI STREET ART - DA NOF4 A BANKSY & OLTRE

NOBEL  -  STORIA NEWS EVENTI LETTERARI & ALTRO

 

 

 

      home

 

 

 

PRIVACY