Jean-Louis Lebris de Kerouac

JACK   Ti-Jean

giovane scrittore si firmava john  kerouac

 

in fede....Jack Kerouac

SEDUTO SULLA SEDIA
NEL SUOLO MATTINALE
NON E' SEDUTO SU NESSUNA
SEDIA IN ALCUN TERRENO
MATTINALE

NON RITORNANDO, NON
NON-RITORNANDO
NESSUN KARMA NESSUN
NON-KARMA


FELICITA' CHE ABITA
IN PACE IN SOLITUDINE
NEL CUORE DELLA
FORESTA
NON
DIMORA IN NESSUN LUOGO


INFELICITA' CHE ABITA
IN ANSIA IN SOCIETA
NEL CUORE DELLA
CITTA


NON
DIMORA IN NESSUN LUOGO
NON-DUE
SIGNIFICA
NESSUN DIMORANTE
NELLA SUA
DIMORA

 

***

 


We should be wondering tonight, 'Is there a world ?'      But I could go and talk on 5, 10, 20 minutes about is there a world, because there is really no world cause sometimes I’m walkin’ on the ground and I see right through the ground.  And there is no world. And you’ll find out.

is there a beat generation ? - forum at hunter college - new york - 8 november 1958

 


grandi bevute & feste
con piano - natale
venuto e andato

big drinkling & piano
parties - christmas
come and gone


essere pazzo è
la minore delle mie preoccupazion
i


being crazy is
the least of my worries

 

Voglio essere considerato

un poeta jazz
che suona un lungo blues

in una jam session
d'una domenica pomeriggio

mexico city blues 1959

 

I want to be considered a jazz poet blowing a long blues in an afternoon jam session on Sunday.
Kerouac calls himself a jazz poet. There is no doubt about his great sensitivity to language. His sentences frequently move into tempestuous sweeps and whorls and sometimes they have something of the rich music of Gerard Manley Hopkins of Dylan Thomas.

allen ginsberg  - the new york herald tribune -  book: mexico city blues

 

SAL .. DOBBIAMO ANDARE E NON FERMARCI
FINCHE' NON SIAMO ARRIVATI
DOVE ANDIAMO  AMICO ?
NON LO SO MA DOBBIAMO ANDARE

sal, we gotta go and never stop

going 'till we get there

Sal Paradise - pseudonimo di JK

on the road - parte III - cap 10

.

 

Si può sempre andare oltre, oltre

– non si finisce mai

.

 

L'erba profuma di caldo e si sfalda nell'aria più fredda, l'oscurità si manifesta su tutta l'immensa giostra del mondo e il bestiame resta lì, ad aspettare la triste notte di nebbia spazzata dal vento, le sirene della baia sottostante e le stelle isolate che brillano fra gli squarci di nebbia a mezzanotte   - jk

 

 

- Se non mi do una mossa subito

sono spacciato -
mi dico, spacciato come

negli ultimi tre anni

di disperazione ubriaca

una disperazione fisica

e spirituale e metafisica

che non si può imparare a scuola

per quanti libri si leggano

sull'esistenzialismo o sul pessimismo
big sur - pag 8 - books/google

...

 

Se non scrivo quello che vedo effettivamente accadere su questo globo infelice racchiuso nei contorni del mio teschio penserò che il povero Dio mi abbia mandato sulla terra per niente

...

il mare non parlava per frasi ma per versi
big sur 1962

 

Ho un sacco di soldi e i soldi sono solo soldi

...

Tieni duro Jack, passa attraverso tutte le cose, e tutte le cose sono un solo sogno, una sola immagine, un solo baleno, un solo occhio triste, un solo lucido mostro di cristallo, una sola parola - Tieniti forte, amico, ritrova il tuo amore per la vita e scendi giù da questa montagna e semplicemente sii - sii - sii le infinite fertilità dell'unica mente infinita, non formulare commenti, lagnanze, critiche, lodi, ammissioni massime, meteore di pensiero, semplicemente scorri, scorri, sii tutto, sii ciò che è, e solo quello che sempre è .
angeli della desolazione - 1965 - libro I  parte I -  desolazione nella solitudine - trad. m.corona

Ero una volta giovane e aggiornato e lucido e sapevo parlare di tutto con nervosa intelligenza e con chiarezza e senza far tanti retorici preamboli come faccio ora; in altre parole questa è la storia di uno sfiduciato che non è più padrone di sé e insieme la storia di un egomaniaco, per costituzione e non per facezia  -  questo tanto per cominciare dal principio con ordine ed enucleare la verità, perché è proprio questo che voglio fare.   -  Cominciò una calda notte d'estate, sì, con lei seduta su un parafango quando Julien Alexander che sarebbe... Ma cominciamo dalla storia dei sotterranei di San Francisco .
i sotterranei 1992

se Gesù sedesse alla mia scrivania questa notte, guardando fuori dalla finestra, tutta quella gente che ride felice per l’inizio delle vacanze estive, forse sorriderebbe e ringrazierebbe suo Padre.   Non lo so.    La gente deve 'vivere', eppure so che soltanto Gesù conosce la risposta definitiva .
.
come mai non hai mai scritto di Gesù? chiede Ted Berrigan  in un’intervista di un anno prima della sua morte. 
Io non avrei scritto nulla di Gesù? Non venirtene a casa mia a fare il pazzo bugiardo … e …
tutto ciò su cui scrivo è Gesù .
la civiltà cattolica - il dio di jk -  pag 126 - 20.1.2007

 

Sono cambiato io e non il vuoto

e ho fatto tutto questo

e sono andato e venuto

e mi sono lamentato e ferito

e ho gioito e urlato

angeli di desolazione

 

Scoppieranno guerre per gli occhi delle donne

 angeli di desolazione

 

 

vedo cio che le porte

- aperte o chiuse -

mi consentono di vedere

 

LA FELICITA

CONSISTE NEL REALIZZARE

CHE E TUTTO UN GRANDE STRANO SOGNO

happiness consists in realizing

it is all a great strange dream

 


One day I will find the right words
and they will
be simple
the dharma bums

Meglio dormire libero in un letto scomodo

che dormire prigioniero in un letto comodo
better to sleep in an uncomfortable bed free

than sleep in a comfortable bed unfree

 

BE IN LOVE WITH YOUR LIFE

EVERY MINUTE OF IT

 

Gli uomini mortali non possono odiarsi

possono solo essere colpevoli

 di amare se stessi

diari

 

sembra che io abbia una costituzione

che non regge l'alcol

e ancor di meno l'idiozia e l'incoerenza

diari

 


COME PUO QUALSIASI COSA FINIRE ?

 

the only truth is music

 

Nothing behind me

everything ahead of me

as is ever so on the road

 

 

Devo essere felice o morire

perché la mia condizione terrena

è piena di una tristezza insostenibile

e io do la colpa a Dio anziché a me stesso
un uomo battuto dal vento - books/google

 

Tutti gli altri sono assolutamente soddisfatti
della vita così com'è .

Io no
Voglio la pura comprensione e poi la vita così com'è . 
Deciderò io stesso cosa fare della mia vita
anche se brucerò nel provarci

... non c'era posto dove non si annoiasse e non c'era posto dove andare se non dappertutto - non c'era altro da fare che vagare sotto le stelle - le stelle del west di solito

there was nowhere to go but everywhere so just keep on rolling under the stars

...
Un dolore mi trafisse il cuore
come succedeva ogni volta che vedevo
una ragazza che mi piaceva
andarsene in direzione opposta alla mia
in questo mondo troppo grande ...
sulla strada


The human bones are but vain lines dawdling
the whole universe a blank mold of stars
dharma bums


Cercate la vostra anima
andate a fiutare il vento
andate via
lontano !
è un amico fallo sognare

HO CREATO QUEL CIELO?
SÌ, PERCHÉ FOSSE STATO COSA DIVERSA DA UN CONCETTO DELLA MIA MENTE NON AVREI DETTO 'CIELO' – ECCO PERCHÉ IO SONO LA ETERNITÀ DORATA.
NON SIAMO IN DUE QUI, LETTORE E SCRITTORE, MA UNO, L’ETERNITÀ DORATA, UNO-CHE-È-QUELLA, QUELLO-CHE-È-TUTTO
la scrittura dell’eternità dorata - 1960
DID I CREATE THAT SKY? YES, FOR, IF IT WAS ANYTHING OTHER THAN A CONCEPTION IN MY MIND I WOULDNT HAVE SAID 'SKY'   -   THAT IS WHY I AM THE GOLDEN ETERNITY.    THERE ARE NOT TWO OF US HERE, READER AND WRITER, BUT ONE, ONE GOLDEN ETERNITY,  ONE-WHICH-IT-IS,  THAT-WHICH- EVERYTHING-IS.
the scripture of the golden eternity - 1960

Non usare il telefono
La gente non è mai pronta a rispondere
Usa la poesia

Don't use the phone
People are never ready to answer it
Use poetry


forse la vita è questo … un battito di ciglia e stelle ammiccanti
maybe that's what life is ... a wink of the eye and winking stars

 

 

 

 

    

While he is best known for his novels, Kerouac is also noted for his poetry written during the Beat movement. Kerouac stated that he wanted "to be considered as a jazz poet blowing a long blues in an afternoon jazz session on Sunday."
Many of Kerouac's poems follow the style of his free-flowing, uninhibited prose, also incorporating elements of jazz and Buddhism.
"
Mexico City Blues" a poem published by Kerouac in 1959 is made up of over 200 choruses following the rhythms of jazz music. In much of his poetry, to achieve a jazz-like rhythm, Kerouac made use of the long dash in place of a period. Several excellent examples of this can be seen throughout "Mexico City Blues"

Everything
Is Ignorant of its own emptiness
Anger
Doesn't like to be reminded of fits

Other well-known poems by Kerouac, such as "Bowery Blues" incorporate jazz rhythm with Buddhist themes of Sangsara, the cycle of life and subsequent death, and Samadhi, the concentration of composing the mind.
Also, following the jazz/blues tradition Kerouac's poetry features repetition and overall themes of the troubles or sense of loss experienced in life.

The story of man
Makes me sick
Inside, outside,
I don't know why
Something so conditional
And all talk
Should hurt me so.
I am hurt
I am scared
I want to live
I want to die
I don't know
Where to turn
In the Void
And when
To cut
Out


https://en.wikipedia.org/wiki/Jack_Kerouac

Tra l’altro, a proposito della mia idiosincrasia nei confronti dei punti c’è la prosa molto sperimentale di October in the Railroad Earth -  scritto con l’intento di riprodurre per tutto il libro il rumore di un treno a vapore che trasporta un centinaio di automobili e un vagone del personale parlante in coda. Era quello il mio modo di scrivere all’epoca e può esserlo ancora se  -  quando scrivo spedito  -  il pensiero è confessionale e puro ed entusiasta della vita che si porta dentro.
E mi creda   Ho passato tutta la mia gioventù a scrivere lentamente fra revisioni  - infinite rielaborazioni e cancellature - al punto che riuscivo a scrivere al massimo una frase al giorno ed era una frase priva di sentimento .    Dannazione  se c’è una cosa che amo dell’arte è proprio il sentimento -  non l’astuzia e la dissimulazione dei sentimenti.

arte della narrazione - the paris review

 
stencil murale di Flavio Campagna Kampah  in Arte F CK "F CK J CK"
ostello bortolino - viadana - mn  
fb/viadangeles - kampah.com - 2014

 
Jack Kerouac Beat Painting

MA*GA  - Gallarate varese

attività pittorica e grafica di jK

in mostra dipinti, disegni e fotografie


Come meditare
- luci spente -
autunno, mani strette, in istantanea
estasi come una pera di eroina o morfina.
la ghiandola nel mio cervello secernente
il buon fluido felice
 - Fluido Santo -  allorché
mi ah-bbasso e tengo ogni parte del corpo
giù in trance da puntomorto – Sanando
ogni mio male – tutto cancellando – neppure
resta il brandello di uno
'spero-che-tu' o una
Bolla di Pazzia ma la mente
libera, serena, spensierata.
'Quando arriva
un pensiero spuntando da lontano con la sua
esibita figura d’immagine, lo freghi
lo sfreghi via, lo smonti e si fa
smunto, e il pensiero non viene – e
con gioia comprendi per la prima volta
«Pensare è proprio come non pensare –
Perciò non devo pensare
mai
 più
'

poveri cuori umani che battono dappertutto
angeli di desolazione



New York Public Library
collezione di manoscritti, fotografie e oggetti appartenuti a famosi scrittori
- If you are looking at, say, Jack Kerouac's lighter or his boots, you're seeing the man, in a sense
NYPL's director of exhibitions Declan Kiely
artribune.com - openculture.com
https://vimeo.com/283507872 

Qual è la tua strada amico ?
 la strada del santo
-  la strada del pazzo
la strada dell'arcobaleno

la strada dell'imbecille
qualsiasi strada
È una strada in tutte le direzioni
per tutti gli uomini in tutti i modi

CHE DIREZIONE CHE UOMO CHE MODO ?
on the road - IV - cap 1   

What's your road, man? - holyboy road, madman road, rainbow road, guppy road, any road.

It's an anywhere road for anybody anyhow. Where body how?

 

It was with a great deal of silly relief that these people let us off the car at the corner of 27th and Federal .    Our battered suitcases were piled on the sidewalk again; we had longer ways to go .    But no matter, the road is life . 
fu con evidente e stupido sollievo che i turisti ci fecero scendere dalla macchina all’angolo tra la 27a e la Federal.    le nostre valigie logore erano di nuovo ammucchiate sul marciapiede;  dovevamo ancora andare lontano.   ma che importava, la strada è la vita .

on the road

 

maggio 1968_2018  - 50 anni beat generation

 

jean louis lebris de kerouac

lowell - massachusetts 12 MARZO 1922  

st.petersburg - florida  21 OTTOBRE 1969

 

mozzo - parcheggiatore - frenatore in una compagnia ferroviaria - benzinaio - lavapiatti - raccoglitore cotone - guardia forestale e notturna - avvistatore di incendi - vagabondo per gli Stati Uniti, si stabilirà prevalentemente a san francisco, patria di tutti gli artisti. con 'on the road' i giovani - beat-generation - troveranno in lui qualcuno in cui rispecchiarsi e che si occuperà sempre di loro. le sue poesie hanno ridato vitalità e movimento alla lingua parlata, seguendo l'onda dei suoni.
le uniche persone per me sono i matti ... quelli che non sbadigliano mai e non dicono mai un luogo comune ...  ma bruciano bruciano bruciano come candele romane gialle e favolose che esplodono come ragni tra le stelle  .  on the road
menestrello del suo tempo  ha ispirato anche bob dylan.  
si autodefiniva  ' poeta jazz '  .
adorava i gatti.
da giovane scrittore si firmava john kerouac .
IL SUO MITO RIMANE INALTERATO.

 more info

 

PRIVACY