POESIAPOESIAPOESIAPOESIAPOESIA

 

haiku 

haiku    俳句   häikɯ

is a form of poetry popular in Japan, which is becoming more widely appreciated around the world in this century.

Haiku writers are challenged to convey a vivid impression in only 17 Japanese characters.

home.clara.net

 

L’haiku  ha la capacità di coinvolgere come un gioco

invita a cimentarsi nella composizione di piccole gemme

dense di significato che attraverso l’essenziale evocano

sensazioni ed immagini anche molto intense

booksblog.it

 

 

COS' È UN HAIKU

IN ITALIA E NEL MONDO

www.cascinamacondo.com/manifesto-della-poesia-haiku

www.retididedalus.it/LETTERATURE_MONDO

www.worldhaiku.net/poetry.htm

https://cinquesettecinque.com/la-forma-nello-haiku

www.cascinamacondo.com

https://it.wikipedia.org/wiki/Haiku

in nessuna lingua
è difficile intendersi
come nella propria lingua  

karl kraus

 

 

http://it.wikipedia.org/wiki/Haiku

 

CONCORSI HAIKU
www.thehaikufoundation.org

www.empiria.com/index.asp

www.italiagiappone.it

www.cascinamacondo.com  eventi poesia

facebook.com/pages/Associazione-Italiana-Haiku

 

 

Blue sky and twelve stars
Embracing a round red sun
A fraternal hug
Cielo azzurro e dodici stelle
che abbracciano un rotondo sole rosso
Una stretta fraterna

federica bertacchini vince 2° concorso internazionale haiku in inglese promosso

dal ministero degli esteri giapponese e dall'unione europea  2011

 

 

dal 2013 primo concorso di poesia "haiku" inglese Giappone-Ue
Il ministero dell'Educazione giapponese e la Delegazione dell'Unione europea a Tokyo hanno indetto un concorso per selezionare i migliori "haiku", la composizione poetica tradizionale giapponese, in inglese destinato agli amanti della raffinata arte nipponica appartenenti all'Unione europea, compresa la Croazia, e in Giappone.
tema   l'"Arcobaleno" .
mos - tmnews.it - 2013

 

 

 

Un gatto nero in candeggina finì

dal 2012 primo libro che in Italia propone gli haiku ai bambini.

E' firmato da Pino Pace e illustrato da Tai Pera, giovane taiwanese, che ha cercato di proporre ai bambini lo spirito degli haiku, che ben conosce, con disegni ironici e divertenti. Le sue illustrazioni a piena pagina rendono il libro "Un gatto nero in candeggina finì..." un testo tutto da gustare !
ilfaroonline.it

 

 

 

HAIKU È UN COMPONIMENTO POETICO

UNA BREVISSIMA POESIA FORMATA SOLO DA TRE VERSI. UNA POESIA DI CONCENTRAZIONE. HA CARATTERISTICHE MOLTO PRECISE.   NELL'HAIKU CLASSICO I VERSI SONO FORMATI DA UN NUMERO PRECISO DI SILLABE.    

IL PRIMO VERSO CONTIENE CINQUE SILLABE, IL SECONDO SETTE SILLABE, IL TERZO VERSO DI NUOVO CINQUE SILLABE. UN TOTALE DUNQUE DI DICIASSETTE SILLABE. 

la sillabazione non tiene conto dei dittonghi.  si possono unire due vocali.   esempio - bugie = bu - gie .

ALL'ORIGINE I CONTENUTI DELL'HAIKU ERANO LA NATURA, I SENTIMENTI E LE EMOZIONI DEL POETA NEI CONFRONTI DELLA NATURA. MA OGGI SI SCRIVONO HAIKU IL CUI CONTENUTO PUÒ SPAZIARE OVUNQUE. 

concorsi  -   www.cascinamacondo.com  

 

HAIKU È UNA FORMA POETICA ASSAI BREVE

COSTITUITA DA TRE VERSI DI CINQUE, SETTE E ANCORA CINQUE SILLABE. LA TRADIZIONE IMPONE CHE QUESTA COMPOSIZIONE CONTENGA ALMENO UNA PAROLA CHE EVOCHI LA STAGIONE DELL'ANNO.
SI TRATTA PROBABILMENTE DELLA FORMA POETICA PIÙ BREVE ESISTENTE AL MONDO: PER CREARE UN VERO HAIKU IL POETA DEVE ESSERE INSIEME BREVE E CONCISO AL FINE DI RIUSCIRE A RACCHIUDERE UNA PROFONDA COMPRENSIONE SPIRITUALE DELLA NATURA IN UNO SPAZIO ESPRESSIVO COSÌ LIMITATO. IN QUESTO MODO, ATTRAVERSO I CAMBIAMENTI DELLA NATURA CHE SI CRISTALLIZZANO NELLA SUA MENTE, EGLI ARRIVA AD ESPRIMERE IL MONDO DELL'INTANGIBILE.

PER LORO NATURA GLI HAIKU NON HANNO MAI UN TITOLO .

kranio.com  -  http://en.wikipedia.org/wiki/Haiku

 

Gli stati d'animo
Nell'haiku il poeta fissa uno stato d'animo attraverso le immagini della natura che lo circonda.
Sabi, il silenzio

il sentimento della solitudine, del distacco, della calma immutabile; sabi è la contemplazione senza tristezza.
Wabi, l'imprevisto

lo stato d'animo prodotto da qualcosa di inaspettato che attira l'attenzione e risveglia dalla malinconia.
Mono no aware, il sentimento delle cose

la nostalgia, il rimpianto per il tempo che passa, la comprensione della mutevolezza e della caducità senza sofferenza.
Yugen, il misterioso

lo stato d'animo prodotto dal fascino inspiegabile delle cose, il sentire un universo 'altro', colmo di misteriosa unità.
http://it.wikipedia.org/wiki/Haiku

 

HAIKU E DINTORNI
FORMA POETICA PIÙ BREVE ESISTENTE AL MONDO ... ESISTONO ALMENO DUE MODI ... IL PRIMO STILE È CARATTERIZZATO DAL FATTO CHE UNO DEI TRE VERSI  - NORMALMENTE IL PRIMO -  INTRODUCE UN ARGOMENTO CHE VIENE AMPLIATO E CONCLUSO NEGLI ALTRI DUE VERSI.    IL SECONDO STILE PRODUCE HAIKU CHE TRATTANO DUE ARGOMENTI DIVERSI MESSI FRA LORO IN OPPOSIZIONE O IN ARMONIA ...
NATO IN GIAPPONE NEL DICIASSETTESIMO SECOLO  È APPRODATO IN EUROPA NEL VENTESIMO INFLUENZANDO SENZA DUBBIO LA PRODUZIONE POETICA DI NUMEROSI AUTORI EUROPEI DAGLI
ERMETICI  - IN PARTICOLARE UNGARETTI -  AI FUTURISTI E DADAISTI ... FENOMENO MONDIALE ... IN GIAPPONE CI SONO ATTIVISSIMI GRUPPI DI POETI CHIAMATI HAIJIN CHE SI RIUNISCONO PER PARLARE DI HAIKU.

POESIAMO - CENTRO CULTURALE FEDERICO FELLINI

romagnaoggi.it

L’haiku è, infatti, una poesia essenziale, dal linguaggio disadorno, scevra di fronzoli e retorica, che fotografa un istante preciso ed intenso. Il suo tema principale è il kigo, ovvero il riferimento stagionale, il quale non necessariamente coincide con la stagione cui il poeta allude ma, anzi, più spesso s’incarna in un luogo o in una festività o in una pianta o in un animale rappresentativo della medesima; in Giappone esistono addirittura delle antologie, che prendono il nome di saijiki, che raccolgono tutti i riferimenti stagionali divisi per categorie.
Attraverso il
kigo, il poeta “fissa” uno stato d’animo e dà voce ad un sentimento di malinconia, di nostalgia, di mestizia che è in netto contrasto con la natura che lo stesso contempla.
La poesia haiku, da alcuni anni a questa parte, ha preso piede in tutto il mondo, al punto di essere addirittura insegnata nelle scuole americane e marocchine; da sempre, la letteratura ne è ricca: scrittori del calibro di Kerouac, Neruda, Borges e Sanguineti, hanno scritto magnifici haiku.

dalila giglio - retroonline.it

kigo

riferimento alla stagione nella quale è composto l'haiku o a cui è dedicato

 

fu-ryu

haiku è un kata cioè una via, con propri percorsi e specifiche caratteristiche

Dentro il kata dell'haiku c'è il naturalismo lirico dell'animo giapponese, ma anche il furyu  ovvero “il gusto proprio dello zen nella sua percezione dei momenti senza calcolo della vita”, nel quale sono ravvisabili, come elementi strutturali, quattro stati d'animo fondamentali :  sabi, wabi, mono no aware, yugen, tra loro strettamente legati, separati solo da sfumature sottili.
Sabi = quieta, intensa solitudine (ma non c'è tristezza in essa, bensì un non attaccamento, una non sovrapposizione del proprio ego agli eventi)
Wabi = il rivelarsi dell'inatteso e profondo senso dell'essere dei gesti più modesti, di ogni piccolo evento
Aware = il momento del rimpianto e della nostalgia, il senso della transitorietà del tempo e del dileguarsi del mondo, però non è sofferenza cieca, e non va confusa con un senso irreparabile di perdita.
Yugen = il mistero, l'ineffabile, l'inafferrabile.

carlo menzinger - cal
amandrei.it/haiku.htm
 

 

 

http://youtu.be/Ol5EXyKZhN0

 

keiryu
componimento poetico di quarantadue sillabe distribuite in cinque versi secondo la metrica 7-9-8-9-9. genere poetico che utilizza le suggestioni ispirate dalla natura per generare riflessioni interiori profonde -  primi passi per iniziare un percorso di consapevolezza.

dal giapponese "torrente di montagna"  dai toni metafisico-esistenzialistici e filosofici il cui scopo è quello di consentire all'uomo una profonda e sincera indagine introspettiva.

I primi tre versi costituiscono lo izumi "sorgente" mentre gli ultimi due, ad essi intimamente connessi ma di più ampio respiro concettuale, formano il cosiddetto nazo no kaze - letteralmente, "enigma del vento" ovvero un'incisiva e criptica conclusione o un paradosso che stimoli il lettore ad una riflessione esistenzialistica sul tema affrontato.
Nel keiryu, a differenza di altri generi poetici quali ad esempio  haiku e tanka  le suggestioni ispirate dalla natura e dall'incessante alternarsi delle stagioni divengono occasione di  auto-analisi intimistico-spirituale, punto di partenza per un percorso di consapevolezza che nel nazo no kaze trova la propria essenza giustificatrice.

Il keiryu di regola non ha un titolo.

facebook.com/pages/CieloStellato   -   lamenteeilcuore.it

 

generi poetici giapponesi
Choka

poesia lunga  - epoca più antica fino al periodo Nara 1100 circa -  con una struttura di almeno 4 versi di 5-7 5-7 5-7 5-7-7 sillabe ciascuno.
Bussokusekika

con una struttura di 3 versi di 5-7-5-7-7-7 sillabe ciascuno.
Sedōka

con una struttura di 3 versi di 5-7-7-5-7-7 sillabe ciascuno.
Katauta

con una struttura di 3 versi di 5-7-7 sillabe ciascuno
Waka  - Tanka 

poesia breve - dal periodo Nara fino ai giorni nostri  con una struttura di 5 versi di  5-7-5-7-7 sillabe ciascuno.
Haiku

dal 1660 ai giorni nostri con una struttura di 3 versi di 5-7-5 sillabe.

rosemary3 - memorygeisha.sitiwebs.com

.

elfchen

GENERE POETICO TEDESCO  -  elf=11  -  STRUTTURA DI  5 VERSI DI  1-2-3-4-1  CIASCUNO .
small poem form called Elfchen developed in germany for the "creative writing movement"
.
Senryu
is a cousin to haiku, however its mood is more ironic and/or satirical, plus senryu doesn’t necessarily require a season word or that 2-punch juxtaposition. Haiku focuses more on nature-nature and senryu is more about human nature, both haiku and senryu can focus on people, so it’s attitude that determines which is which. Haiku honors its subjects, whereas senryu makes fun of, or scorns human folly.
Haibun
is a Japanese genre that permits an author to express more than haiku via the addition of personal prose. It allows a wider scope of subjects such as nature orientation, literary allusion, intimate story-telling, and so forth. It is a terse, relatively short prose poem in the haikai style, usually including both lightly humorous and more serious elements. A haibun usually ends with a haiku. The secret to composing a successful haibun is the subtle pairing of haiku with prose while linking and shifting, similar to the way each verse in a renku leaps away.
Haiga
which translates to haiku painting, is traditionally a combination of 3 art forms ie: brushwork, haiku, and calligraphy. Typically the brushwork is not a direct match to the haiku, however it is often in juxtaposition (or directly aside) the moment. In modern times, this form is ranging from everything to photographs with computer fonts to multi-media and its ilk.
Tanka
firstly known as waka during the Heian period from 785-1185 CE which means "Japanese poem or song", is presently known as "tanka" having been coined by Master Masaoka Shiki in the late 19th century in an effort to bring traditional Japanese poetic forms into the modern age. It is a non-rhymed nature poem consisting of 5 lines down total with a short, long, short, long, long syllable count. The concept of mono no aware or the pathos of existence is frequently a key element in all Japanese poetry, but particularly in tanka.
Coffeehouse-ku C
includes all types of alternatives, sci-fi ku, dream ku, vampire ku, pattern ku, etc., just about any kind of alternative ku that one can make up.
Hokku
is the first stanza of a linked-verse poem. Formerly, "hokku" in both Japanese and English referred to what we now call "haiku", but this usage is now generally obsolete in both languages.
Haikai
is short for haikai no renga, the popular style of Japanese linked verse originating in the sixteenth century, as opposed to the earlier aristocratic renga. In both Japanese and English, the word haikai can also refer to all haiku-related literature - haiku, renku, senryu, haibun, the diaries and travel writings of haiku poets.
Renku
is linked-verse in the haikai style, and in Japanese, renku is the modern day equal to haikai no renga. Usually written by two or more poets, the most important features of renku are linking and shifting. A major point in writing renku is to move forward, from stanza to stanza, through a great variety of time, weather, environment, activity, fauna, and flora. Stanzas focused on human activities and concerns should be balanced throughout with stanzas concentrating on landscapes, animal and plant life, and other subject matter.
Onji
is the Japanese sound-symbol which has been mistranslated as an English "syllable" for many years. For example, while "hokku" and "haiku" are each counted as three onji, in Japanese, they are only two syllables in English.

unitedhaikuandtankasociety.com
http://haiku.cascinamacondo.com/pdf/fabiabincisenryu.pdf

http://cinquesettecinque.com

.

gendai haiku
Da un punto di vista compositivo, il poeta gendai non segue regole prestabilite. Il modello 5-7-5 viene, infatti, spesso sostituito da uno schema più “aperto” (jiyuritsu 自由律  o “forma libera”), mentre lo stacco (kire 切れ), pur continuando a trovare largo impiego, può non di rado perdere la propria referenzialità nell’economia complessiva dello scritto.
Per contro, conquistano maggior spazio figure retoriche come la metafora e l’analogia, in grado di veicolare esperienze e significati al di là del puro dato letterale; il linguaggio si arricchisce del valore del simbolo, seguendo uno sviluppo meno diretto e immediato e maggiormente prospettico, esaltando la semantica delle parole mediante processi di associazione o contrasto più raramente riscontrabili negli haiku tradizionali.

luca cenisi - cinquesettecinque.com -  facebook.com/gendaihaiku    2016

 

 

 

PHOTO 

VISUAL

HAIKU

Haiku has been described as a moment in time captured in words that somehow captures more than the words might seem to convey. When the poet and the reader connect and the deeper meaning is seen, it is called an "aha" moment.
soji

haikupoetshut.com

writedesigner.wordpress.com


夏川を越す嬉しさよ手に草履

Natsukawa o kosuureshisa
yote ni zôri

What pleasure it is
to cross the summer river
with straw sandals in my hand


Che luna
il ladro
si ferma per cantare



si oscura la montagna
e ruba il rosso
alle foglie d'autunno
Yosa Buson 1716-1784

HAIKU

people

 

http://simplyhaiku.com

www.haiku.com

www.haikupoemsandpoets.com/people_haiku

www.poemhunter.com/poems/haiku

www.poetrysoup.com/poems/haiku/people

 

 

Dance, my wife
let me see you
as a stranger
Andrei Schlyakhov

 

 

 

Il tetto si è bruciato
ora
posso vedere la luna
Mizuta Masahide 1657-1723


All’ombra del verde
negli occhi del gatto
un forte colore aureo

kawataba bosha 1900-1941


 poter rinascere
piccolo
pari a violetta

natsume sōseki 1867-1916


Accatastata per il fuoco
la fascina
comincia a germogliare.

Nozawa Bonchō 1640–1714

train starting off
the silent rise of
separated voices
Svetlana Bobkova

 

 

the mitten
falling in the snow
steaming ...
Natalia Levi

 

 

a dragonfly
on your pinky
no longer
Dve Kobyaki

 

 

Haiku is not written only by professionals. Anyone can learn to use the form, although like other forms of poetry it is difficult to master it.

Some famous Japanese masters of the haiku form include Matsuo Basho, Buson, Issa.
japan-101.com/art/haiku_japanese_poetry.htm

http://wkdhaikutopics.blogspot.it  - introducing japanese haiku poets

 

BASHO

MATSUO  BASHO  GRANDE POETA GIAPPONESE DI HAIKU -   1643 UENO - 1694 OSAKA

ELEVÒ LO STILE HAIKU ALL' ALTEZZA DELLA SAGGEZZA ZEN.     IL SUO VERO NOME ERA MATSUO MUNEFUSA E BASHO ERA UN SOPRANNOME DATOGLI DA UNO STUDENTE DEVOTO  CHE GLI REGALÒ UNA MUSA CIOÈ UNA PIANTA ORNAMENTALE SIMILE ALL'ALBERO DI BANANO.     VIAGGIÒ MOLTO E NE FECE IL SUO STILE DI VITA MA IN CONDIZIONI ESTREME DI INDIGENZA E PRECARIETÀ.  

poesie -  introduzione

https://youtu.be/FUfsvvOAeX4   -   4 haiku di matsuo basho

 

a strange flower
for birds and butterflies
the autumn sky

No one travels
Along this way but I
This autumn evening

Di tanto in tanto le nubi
concedono riposo
a noi che guardiamo la luna

On the mountain path
what is this special thing?
A simple violet

Traveling this high
mountain trail  delighted
by violets

Nel vecchio stagno
una rana si tuffa
Il rumore dell'acqua

La campana del tempio tace
ma il suono continua
ad uscire dai fiori

Prendiamo
il sentiero paludoso
per arrivare alle nuvole

Sotto l’albero tutto si copre
di petali di ciliegio
pure la zuppa e il pesce sottoaceto

Su un ramo secco
si posa un corvo
crepuscolo autunnale

Stanchezza
entrando in una locanda
su di me i glicini

dopo la pioggia

si alzano impalliditi

i crisantemi

poesie - mondadori

il vento del fuji

nel mio ventaglio

porto in dono a yedo

-  antico nome di tokio  -

tempio di suma. si sente

un flauto che nessuno suona

nella foresta nera d'ombre

Vieni andiamo !
Guardiamo la neve
fino a restarne sepolti

Il canto delle cicale
non da’ segno
del loro vicino morire.

www.thepoetsgarret.com/orient.html

https://haikuantichienon.wordpress.com

masterpiece-of-japanese-culture.com

L'allodola
canta per tutto il giorno
ed il giorno non è lungo abbastanza

 

BASHO WAS THE POET THAT WAS INSTRUMENTAL

IN MAKING THE   HOKKU   INTO    HAIKAI

THAT EVENTUALLY CAME TO BE CALLED     HAIKU 

 

 

ISSA  Kobayashi  

1763 - 1827

 

kiru ki tomo mo
shirade ya tori no
su o tsukuru
non sa che taglieranno
l'albero - l'uccellino
prepara il nido

 

Mondo di sofferenza
eppure i ciliegi
sono in fiore

 

Nobiltà di colui
che non deduce dai lampi
la vanità delle cose

 

Ciliegi in fiore sul far della sera
anche quest’oggi
è diventato ieri

 

Waga hoshi wa doko ni tabine

ya ama-no-gawa

IN THE SUMMER EVENING,

WHERE IS MY STAR HIDDEN

IN THE MILKY WAY ?

 

Kore ga maa tsuino sumika

ka yuki goshaku
THIS IS MY FINAL DWELLING,

BURIED NOW IN FIVE-FOOT SNOW

error.gmo.jp - fedoa.unina.it

 

 

 

ISSA KOBAYASHI scrisse 54 haiku sulle lumache

230 sulle lucciole

piu di 150 sulle zanzare  -   circa 200 sulle rane

 

http://youtu.be/JNj7WjZ-m6M  - doodle 2013

 

Rondine di sera
non so cosa farò
in avvenire

 

Il mio paese
benché sia piccolo
i boschi sono miei

 

IN QUESTO MONDO
FRENESIA ANCHE NELLA VITA
DELLA FARFALLA

 

c'ero soltanto
c'ero.  intorno
mi cadeva la neve

 

A sudden shower falls
and naked I am riding
on a naked horse !

 

Fiori di ciliegio ?
Da queste parti
fiorisce anche l’erba

 

 

Masaoka Shiki

1867 -1902

 

Sunahama ni    Ashiato nagaki  

Haruhi kana
sulla spiaggia di sabbia
impronte lungo è il giorno
di primavera

 

kaki kui no   hokku suki to  

tsutau beshi

di me scrivete
che ho amato i versi
e i kaki

 

tra le erbe

un fiore bianco sboccia

ignoto il suo nome

 

stupore

una margherita si frange

suono di mezzanotte

 

www.facebook.com/pages/Japanese-Haiku

 




Ethel IRENE Kabwato
 
Hate
So consuming
like uncontrolled
veld fire

Painting
Show me that painting
again
of happy children
playing




POESIA AFRICANA  -  POESIA FEMMINILE

 HAIKU   1  -  2

 

 

 

 

POESIA SENZA FRONTIERE

ORIGINI 

MODERNA

AMERICANA

AFRICANA 

FIAMMINGA_OLANDESE

GRECA_MODERNA

INDIANA

INUIT

HAIKU

SENZA FRONTIERE  &   FEMMINILE
FUTURISMO GRAMMELOT

GRIOT

SLAM_FLUXUS_VISIVA_CONCRETA_&_ALTRO

GRAFFITI STREET ART - DA NOF4 A BANKSY & OLTRE

NOBEL  -  STORIA NEWS EVENTI LETTERARI & ALTRO

 

 

 

      home

 

 

PRIVACY