marguerite yourcenar

marguerite antoinette jeanne marie ghislaine cleenewerck de crayencour

marguerite 18enne crea  insieme al padre un altro cognome anagrammando il suo che tuttavia ha una 'c' in più

e che diventera legale nel 1947 quando ricevette la nazionalita americana

 

 

quella lucidità che ci consente di

entrare nella morte a occhi aperti

. . .

 

 

dès qu'il y a sympathie
ce mot si beau qui veut dire

' sentir avec '
commencent à la fois

l'amour et la bonté

      

 

 


Qualsiasi cosa avvenga, imparo. Ogni volta è un guadagno.
quoi qu'il arrive, j'apprends. je gagne à tout coup.
en pèlerin et en étranger - essais et mémoires - 1981



NON SI VEDE DUE VOLTE LO STESSO CILIEGIO

NÉ LA STESSA LUNA  

CONTRO CUI SI STAGLIA UN PINO

OGNI MOMENTO È ULTIMO PERCHÉ È UNICO

 

È NEL BUIO CHE DEVI GUARDARE
CON DISOBBEDIENZA
OTTIMISMO E AVVENTATEZZA

c'est dans le noir que tu dois regarder

avec désobéissance,  avec optimisme et irréflexion

 

 

SI PUÒ ESSERE FELICI

SENZA MAI SMETTERE DI ESSERE TRISTI

 

JE NE SUPPORTE PAS BIEN LE BONHEUR
MANQUE D'HABITUDE

STRANA CONDIZIONE

È QUELLA DELL’INTERA ESISTENZA
IN CUI TUTTO FLUISCE

COME L’ACQUA CHE SCORRE
MA IN CUI SOLO I FATTI CHE HANNO CONTATO
INVECE DI DEPOSITARSI AL FONDO
EMERGONO ALLA SUPERFICIE

E RAGGIUNGONO CON NOI IL MARE
COME L’ACQUA CHE SCORRE

 

Che cos'è l'insonnia

se non la maniaca ostinazione

della nostra mente

a fabbricare pensieri

ragionamenti, sillogismi

e definizioni tutte sue -

il suo rifiuto di abdicare

di fronte alla divina incoscienza

degli occhi chiusi

o alla saggia follia dei sogni?

 

 

Sembra esserci nell'uomo

come negli uccelli

un bisogno di migrazione

una vitale necessità

di sentirsi altrove
il giro della prigione 1991

 

Credo che in ogni vita

ci siano periodi in cui un uomo

esiste realmente

e altri

in cui egli non è che un agglomerato

di responsabilità, di fatiche

e per le teste deboli di vanità

 

 

Noi abbiamo una sola vita

se anche avessi fortuna - 

se anche raggiungessi la gloria

di certo sentirei di aver perduto la mia

se per un solo giorno

smettessi di contemplare l'universo

pellegrina e straniera 1989

Gli uomini

volendo abbellire l'anima

hanno creduto di doverla ornare

di credenze e di principi

come adornano

di pietre preziose e di ori

i santi dei diversi santuari

ma l'anima non è bella

se non quando è nuda

 

 

 

La sofferenza che si cagiona

è l'ultima di cui ci si accorge

 

le silence
est fait de paroles que l'on n'a pas dites
il silenzio è fatto di parole mai dette

 

 

La vita fa presto a riformare dei vincoli
 che prendono il posto di quelli
da cui ci si sente liberati:
qualunque cosa si faccia e ovunque si vada
dei muri ci si levano intorno
creati da noi
dapprima riparo e subito prigione

 

Ci sono in ogni epoca degli individui
che non pensano come tutti
cioè che non pensano come coloro
che non pensano affatto


Agire e pensare come tutti
non è mai una garanzia
e non è sempre una giustificazione

Bisogna aver vissuto in una piccola città
per sapere come i congegni della società
vi giochino allo scoperto
e fino a che punto i drammi
e le farse della vita pubblica e privata
vi siano messi a nudo



Pochi bipedi   dopo Adamo   
hanno meritato il nome di uomo




Come sarebbe stato scialbo essere felici!

qu'il eût été fade d'être heureux


Quando si saranno alleviate sempre più le schiavitù inutili, si saranno scongiurate le sventure non necessarie, resterà sempre, per tenere in esercizio le virtù eroiche dell'uomo, la lunga serie dei mali veri e propri:   la morte,   la vecchiaia,   le malattie inguaribili,   l'amore non corrisposto,   l'amicizia respinta o tradita,   la mediocrità d'una vita meno vasta dei nostri progetti e più opaca dei nostri sogni:   tutte le sciagure provocate dalla natura divina delle cose.
my
.
L'ossessione del presente è caratteristica delle persone che vivono e pensano in modo convenzionale, dominati dalle mode. E così non si accorgono che tutto quello che è davvero importante nella nostra vita è uguale ieri come oggi.
intervista

On n'est pas libre tant qu'on désire, qu'on veut, qu'on craint, peut-être tant qu'on vit


La morale è una convenzione privata -  il decoro è una faccenda pubblica
qualsiasi licenza allo scoperto m’ha fatto sempre l’effetto di un’ostentazione di bassa lega




Io non sono di quelli che dicono che le loro azioni non gli assomigliano
bisogna bene che le mie mi assomiglino dato che esse costituiscono la sola misura dell’esser mio, il solo mezzo di cui dispongo per affidare me stesso alla memoria degli uomini e persino alla mia; dato che forse l’impossibilità di continuare ad esprimersi e a modificarsi con nuove azioni costituisce la sola differenza tra l’esser morti e l’esser vivi.
je ne suis pas de ceux qui disent que leurs actions ne leur ressemblent pas. Il faut bien qu'elles le fassent, puisqu'elles sont ma seule mesure, et le seul moyen de me dessiner dans la mémoire des hommes, ou même dans la mienne propre ; puisque c'est peut-être l'impossibilité de continuer à s'exprimer et à se modifier par l'action que constitue la différence entre l'état de mort et celui de vivant.
.
Il mestiere dello scrittore è un’arte, o meglio un artigianato
e il metodo dipende un po’ dalle circostanze. A volte prendo un blocco e butto giù il mio testo con una scrittura che sfortunatamente diventa illeggibile in capo a quattro o cinque giorni, che in qualche modo appassisce come i fiori. Ma succede anche che vada dritta alla macchina da scrivere e batta una prima versione. In ambedue i casi, per ogni frase, vado di slancio; successivamente, cancello, scelgo la frase che preferisco. Lavoro anche con forbici e colla, ma non sempre. E se le piacciono le piccole manie tipiche dello scrittore, gliene posso citare una: alla terza o quarta revisione, armata di matita, rileggo il mio testo, già quasi a posto, e tolgo tutto quello che può essere tolto, tutto ciò che mi pare inutile. E qui, esulto. Scrivo a piè di pagina: abolite sette parole, abolite dieci parole…Sono felicissima: ho soppresso l’inutile.
ad occhi aperti
le métier d’écrivain est un art, ou plutôt un artisanat, et la méthode dépend un peu des circonstances. Parfois je rends un bloc de papier et je griffonne mon texte d’une écriture qui devient malheureusement illisible au bout de quatre ou cinq jours, qui se fane, en quelque sorte, comme les fleurs. Mais il arrive aussi que j’aille droit à ma machine à écrire et que je tape une première version. Dans les deux cas, je mets toutes mes lancées, pour chaque phrase ; ensuite je rature, et je choisis celle que je préfère. Je travaille aussi à la colle et au ciseau, mais pas toujours. Et si vous aimez mes petites manies d’écrivain, je peux vous en citer une : à la troisième ou quatrième révision, armée d’un crayon, je relis mon texte, déjà à peu près propre, et je supprime tout ce qui  peut être supprimé, tout ce qui me paraît inutile. Là, je triomphe. J’écris au bas des pages : supprimé sept mots, supprimé dix mots. Je suis ravie, j’ai supprimé l’inutile. 
les yeux ouverts - entretiens avec  matthieu galey – 1980 - pag 220
.
è uno sforzo, una sofferenza, lo scrivere ?
No, è un lavoro, ma è anche quasi un gioco, e una gioia, perché l’essenziale non è la scrittura, è la visione. Ho sempre scritto i miei libri col pensiero, prima di trascriverli sulla carta, e a volte li ho perfino dimenticati per dieci anni prima di dar loro una forma scritta.
francesco 1968 - ilmestierediscrivere.wordpress.com
.

Lo scopo di ogni scrittore :
comunicare un'impressione che non si potrà più dimenticare

 

 

 

 

marguerite yourcenar

anagrammato

marguerite antoinette jeanne marie ghislaine cleenewerck de crayencour

bruxelles 8 giugno  1903 - mount desert main  17 dicembre 1987

dopo la morte della madre visse  da bambina nel castello  di famiglia insieme alla nonna,  (luogo che  non dimenticherà  e che non fu  mai ricostruito) . studiosa e traduttrice delle opere della grecia classica fu educata in francia ed in inghilterra. scriverà sempre in francese anche dall'america dove abitava con la sua compagna grace frick conosciuta allo scoppio della seconda guerra mondiale.   

- grace muore di cancro e  la scrittrice vivrà  in seguito con jerry wilson, giovane musicista che morirà di aids e che occupò al primo piano la stessa camera di grace .     

nel 1947 ottiene la cittadinanza americana .

- dal suo arrivo negli usa 'fu un decennio terribile, di povertà e frustrazione' -   

nel 1948, 'caduti dal cielo' riceve oggetti  personali  rimasti a losanna tra cui la bozza di 'memorie'.

borghese pasionaria franco-belga tratta argomenti che la borghesia ignora come il potere della stessa, gli animali la sessualità e la devianza.  

il 6 marzo 1980 fu  la prima donna ad ottenere il massimo riconoscimento ed essere  ammessa all'académie française.

all'età di 62 anni comincia a scrivere la famosissima lettera a  marco aurelio.  sempre alla ricerca della forza e della debolezza dell'io era dotata  di rilevante personalità, rara eleganza e profonda sensibilità, abile nello scoprire l'universo femminile cogliendone anche il lato più nascosto, quello 'maschile'.   

muore per lesione cerebrale.

'MEMORIE DI  ADRIANO'  VIENE FREQUENTEMENTE  RAPPRESENTATO  A TEATRO.

 

  more info

 

PRIVACY