noBel 

nobelnewsletteraturanobelnewsletteratura

 

1  -  STORIA & winners

2  -  EVENTI LETTERARI

3  -  NEWS & ALTRO

 

2004/5/6  -  2007  -  2008/9/10  -  2011  -  2012   -  2013  -  2014  -  2015   -  2016   -   2017  -  2018-2019   -  2020    -   2021





. NOBEL LETTERATURA 2021
Abdulrazak Gurnah

zanzibar  20 dicembre 1948


I JUST WANT TO WRITE AS TRUSTFULLY AS I CAN
WITHOUT TRYING TO SAY SOMETHING NOBLE
...
THE STORY IS ABOUT GROWING UP WITH A SENSE
THAT THERE ARE THINGS HIDDEN FROM YOU

The Nobel Prize in Literature 2021 was awarded to Abdulrazak Gurnah
for his uncompromising and compassionate penetration
of the effects of colonialism

and the fate of the refugee in the gulf
between cultures and continents

nobelprize.org
la sua intransigente e compassionevole penetrazione
degli effetti del colonialismo
e del destino del rifugiato nel divario tra culture e continenti
.
      
https://youtu.be/sFJujtGULXg
 -   announcement
.
I am sorry, the phone is going everywhere ...
I am trying to get away from it in my study but I can hear the one downstairs going as well !
https://www.bbc.co.uk/sounds/play/p09xzst1
  -  23 minuti dopo l'annuncio
.
Dedico il riconoscimento all'Africa e agli africani
... 
Ho pensato che fosse uno scherzo
È stata tale la sorpresa che ho aspettato fino a quando
l'ho sentito annunciare,  prima di poterci credere

twitter.com/tg2rai
  -  ansa -   avvenire
At the news of his win, the African literary community erupted in jubilation .    To capture the celebratory mood, we asked African writers on the continent and the Diaspora to share their reactions, which we have collected below .     Prof. Wole Soyinka was the first person we approached .     It was a symbolic gesture because we wanted him, as a Nobel laureate, to have the first word on what Gurnah’s win meant .    The opening line of his statement, “The Nobel returns home,” certainly expresses the history-making significance of the moment  .
ainehi edoro  -  https://brittlepaper.com/african-writers-respond
Abdulrazak Gurnah     was born in 1948 and grew up on the island of Zanzibar in the Indian Ocean but arrived in England as a refugee in the end of the 1960’s   .
nobelprize.org/bio-bibliography
Gurnah ha pubblicato dieci romanzi e molte raccolte di racconti. In tutti i suoi lavori ricorre il tema dei rifugiati. Ha iniziato a scrivere a 21 anni mentre era in esilio in Inghilterra e nonostante il Swahili fosse la sua prima lingua, presto l'inglese è divento la sua scelta letteraria.
La lingua letteraria della tradizione inglese da Shakespeare a V.S. Naipaul ha molto influenzato il suo lavoro. Un'opera nella quale lo scrittore sa però rompere la convenzione mettendo fine alla prospettiva coloniale valorizzando quella delle popolazioni indigene
    .
repubblica.it/cultura/nobel_per_la_letteratura
repubblica.it/nobel_inaspettato
... dal 1968 vive in Inghilterra, dove è arrivato come rifugiato .  Dopo gli studi è diventato professore di letteratura inglese all’Università del Kent ...   Considerato uno dei più brillanti autori della letteratura africana post coloniale, è autore di acclamati romanzi come 'Il disertore'  'Paradiso'   e 'Sulla riva del mare'  .
ilsole24ore.com
rainews.it/Nobel-Abdulrazak-Gurnah
https://it.wikipedia.org/wiki/Abdulrazak_Gurnah
ilsussidiario.net/news/abdulrazak-gurnah

2021 literature laureate Abdulrazak Gurnah was born in 1948 and grew up on the island of Zanzibar but arrived in England as a refugee at the end of the 1960s  .
During his literary career, Gurnah has published ten novels and a number of short stories. The theme of the refugee’s disruption runs throughout his work. He began writing as a 21-year-old in English exile, and even though Swahili was his first language, English became his literary tool.
fb/nobelprize - 2021
.



https://youtu.be/PvN0IOWNpdc  -   the arriver's tale - Refugee Tales - legge a.gurnah
https://youtu.be/ssUqP40K1lk
   -  GRAVEL HEART
So what makes the kind of writing I’m able to do, and I’m not unique, is that I’m writing in one language, in English, and I’m bringing to it an imaginative landscape from another culture and another language and that produces, I think, a dynamic and rather interesting mix .
https://magill.ie/society/interview-abdulrazak-gurnah

Memory of Departure  1987
Pilgrims Way   1988
Dottie   1990
Paradise  1994  -  Paradiso - traduzione di Laura Noulian
Admiring Silence   1996
By the Sea   2001  -  Sulla riva del mare - traduzione di Alberto Cristofori
Desertion   2005  -  Il disertore - traduzione di Laura Noulian
Companion to Salman Rushdie
The Last Gift   2011
Gravel Heart   2017
Afterlives   2020
.

Raccolte di racconti
My Mother Lived on a Farm in Africa   2006

wikipedia
...   i suoi romanzi sono tutt’altro che ' semplici ' :   le sue storie vengono raccontate spesso in maniera frammentaria e le sue strutture narrative sono sofisticate e complicate; la lettura dei romanzi di Gurnah richiede attenzione, pazienza, passione. Non c’è nulla di scontato e di immediato, ci vuole tempo per apprezzare pienamente questo scrittore  .
...        L’inglese di Gurnah è ibrido e sofisticato e avvince il lettore lentamente, attraverso periodi spesso complessi e termini ricercati, ma senza mai ' spaventarlo ', anzi in qualche modo accompagnandolo mentre affronta temi difficili, la dislocazione, lo straniamento, la violenza, il razzismo, il trauma.

da intervista a nicoletta brazzelli - rivistastudio.com/abdulrazak-gurnah - 2021
.
SULLA RIVA DEL MARE

E' IL POMERIGGIO DEL 23 NOVEMBRE. ALL'AEROPORTO DI GATWICK ATTERRA SALEH OMAR. CON SÉ PORTA SOLO UNA BORSA, DENTRO LA QUALE C'È UNA SCATOLA CON DELL'INCENSO E POCO ALTRO. AVEVA UN NEOZIO, UNA CASA, UNA MOGLIE, UNA FIGLIA. ORA È SOLO UN PROFUGO IN CERCA D'ASILO, LA SUA UNICA DIFESA È IL SILENZIO. LO STESSO GIORNO LATIF MAHMUD, POETA E DOCENTE UNIVERSITARIO CHE HA SCELTO L'ESILIO, MEDITA NEL SUO APPARTAMENTO LONDINESE SULLA SUA FAMIGLIA E SUL PAESE, CHE NON RIVEDE DA TEMPO. PER I DUE UOMINI IL PARADISO CHE HANNO DOVUTO ABBANDONARE È LO STESSO: ZANZIBAR, L'ISOLA DELL'OCEANO INDIANO SPEZZATA DA VENTI CHE PORTANO CON SÉ GLI AROMI DI MILLE SPEZIE, MA ANCHE UNO STRAORDINARIO INTRECCIO DI CULTURE E DI STORIE.

amazon
.
IL DISERTORE
HASSANALI È DIRETTO VERSO LA MOSCHEA, MA DAL DESERTO EMERGE LA SAGOMA DI UN INGLESE, CHE CROLLA ESAUSTO AI SUOI PIEDI. MARTIN PEARCE, VIAGGIATORE, SCRITTORE E STUDIOSO DELL'ORIENTE, HA ATTRAVERSATO IL DESERTO ED È ALLO STREMO. HASSANALI LO SALVA E LO PORTA NELLA CASA DELL'UNICO BIANCO DELLA CITTADINA, UN UFFICIALE. QUANDO PEARCE TORNA A RINGRAZIARE HASSANALI PER AVERLO SALVATO, INCONTRA ANCHE SUA SORELLA REHANA: RESTA IMMEDIATAMENTE AFFASCINATO DAL SUO SGUARDO E IN QUESTA CITTÀ AI MARGINI DELL'IMPERO, AFFACCIATA SULLA COSTA AFRICANA DELL'OCEANO INDIANO, NASCE UNA STORIA D'AMORE DESTINATA A RIVERBERARSI PER TRE GENERAZIONI.

amazon
.
PARADISO
KENIA, ALLA VIGILIA DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE. YUSUF HA SOLO DODICI ANNI QUANDO SUO PADRE LO AFFIDA ALLO ZIO AZIZ, UN RICCO MERCANTE. VICINO A MOMBASA, NELLA BOTTEGA DI AZIZ, IL RAGAZZO SCOPRE CHE NON SI TRATTA DI SUO ZIO, MA DEL SUO PADRONE. VENDUTO PER PAGARE I DEBITI DEL PADRE, È COSTRETTO A LAVORARE DURAMENTE. POI UN GIORNO AZIZ DECIDE DI PORTARLO CON SÉ PER UN LUNGO VIAGGIO ALL'INTERNO DEL CONTINENTE AFRICANO. YUSUF CONOSCE LA MORTE E LA VIOLENZA E IMPARA LE DIFFICILI REGOLE DI CONVIVENZA DI UN MONDO SULL'ORLO DEL CONFLITTO, DOVE MUSULMANI, MISSIONARI CRISTIANI E INDIANI COESISTONO IN UN FRAGILE EQUILIBRIO. AL RITORNO YUSUF È UN ALTRO: UN GIOVANE ROBUSTO E AVVENENTE. È ANCORA SCHIAVO, MA A DARGLI LA LIBERTÀ DEL CUORE C'È L'AMORE, QUELLO PER LA GIOVANE ANCELLA DELLA PADRONA, AMINA. MA LA RAGAZZA CELA UN TERRIBILE SEGRETO E, MENTRE IL COLONIALISMO EUROPEO STRINGERÀ LE SUE MAGLIE SUL CONTINENTE AFRICANO, YUSUF CAPIRÀ IL CAMMINO CHE DOVRÀ INTRAPRENDERE.

amazon
 

 

 

 

home

 

nobelnewsletteraturanewsnobelnewsletteratura

 

PRIVACY