hans georg gadamer


 

Verità e metodo

 

Si dice che Talete sarebbe caduto in un pozzo e che una servetta tracia lo avrebbe aiutato ad uscirne , visto che non ci riusciva da solo. La storia si sviluppa in un contesto teorico di critica ad un'esistenza assurdamente teoretica. Gli uomini pratici raccontano sempre volentieri strani aneddoti sugli uomini di pensiero e, com'è noto, appunto anche sui professori. Ma che cosa accadde realmente ?
Oggi lo sappiamo abbastanza precisamente. Naturalmente Talete non cadde nel pozzo ma si calò in un pozzo secco perché questo era l'antico cannocchiale . 
Infatti grazie all'effetto di oscuramento e di schermaggio, reso possibile dalle pareti del pozzo si può registrare con grande precisione l'orbita delle stelle che si trovano nella direzione di osservazione e si può inoltre vedere molto di più che non ad occhio nudo - una specie di vero e proprio cannocchiale greco . Quindi non si tratta affatto di un distratto caduto nel pozzo: sarà vero piuttosto - e allora questo evento è un aneddoto di gran lunga migliore per celebrare l'audacia teoretica - che ci si serve di un tale scomodo azzardo - come quello di calarsi in un pozzo - per poi rimettersi all'aiuto di qualcun altro per riuscirne .

 

 

 

 

hans-georg gadamer

marburgo 11 febbraio 1900 - Heidelberg  14 marzo 2002

professore emerito nel 1978,  ha insegnato presso alcune università straniere e negli usa,  vivendo quella che egli stesso ha definito «una seconda giovinezza» .   autorità indiscussa della filosofia contemporanea,  il venerabile filosofo è stato recentemente onorato  con la pubblicazione della sua «Opera omnia»  della quale sono usciti sette volumi - 1986-1991 .

era stato visto in pubblico in occasione del suo 102mo compleanno.

 

 

more info

 

 

PRIVACY