GABRIEL GARCIA MARQUEZ

 

doodle per GGM - 2018

 

 

*

la vita non è quella che si è vissuta

 ma quella che si ricorda

e come la si ricorda per raccontarla

.   La vida no es la que uno vivió, sino la que uno recuerda, y cómo la recuerda para contarla.
.   Life is not what one has lived, but rather what one remembers, and how one remembers it to recount it.

.

La letteratura

è nata quel giorno che Giona è tornato a casa

ed ha raccontato alla moglie che aveva fatto tardi

perché era stato inghiottito da una balena

 La literatura de ficción la inventó Jonás cuando convenció a su mujer de que había vuelto a casa

con tres días de retraso porque se lo había tragado una ballena

.
El problema del matrimonio

es que se acaba todas las noches después de hacer el amor

y hay que volver a reconstruirlo todas las mañanas antes del desayuno
Il problema del matrimonio è che finisce ogni notte dopo aver fatto l’amore

e deve essere ricostruito ogni mattina prima di colazione

vivir para contarla 2002

.

Tutti gli esseri umani hanno tre vite: una pubblica, una privata e una segreta
.

Con quei libri -  come con 'Le mille e una notte' -  imparai  - per non dimenticarmene più

che si dovrebbero leggere solo i libri che ci costringono a rileggerli
vivere per raccontarla

.

L’illusione non si mangia - disse la donna
Non si mangia, ma alimenta - ribatté il colonnello
nessuno scrive al colonnello

 

 

 

Memoria de mis putas tristes
si attendeva la seconda parte della sua autobiografia 'Vivir para contarla', uscita nel 2002 a livello mondiale. .. in autunno sarà nelle librerie 'Memoria de mis putas tristes' (Memoria delle mie puttane tristi). Il romanzo traccia la storia di un uomo di 90 annni che ha, per l'ultima volta nella sua vita, un rapporto sessuale con una giovane donna e che ricorda in quel momento le varie donne conosciute nella sua lunga esistenza. Il romanzo è in realtà un omaggio a Yasunari Kawabata (1899-1972), premio Nobel della Letteratura nel 1968.

resto del carlino - yahoo  -  crocevia.net  

dopo la censura di internet per  il titolo considerato  triviale  il libro è stato pubblicato da  mondadori    ... critiche sulla  'letteratura sessista' e sul fatto che l'autore si riferisce ad una minorenne.

traduzione  itALIANA :  A. Morino -  Mondadori - Memoria delle mie puttane tristi   

Un vecchio che nel giorno del suo novantesimo compleanno decide di regalarsi una prostituta vergine e chiama la vecchia maitresse del bordello in cui è stato cliente per una vita. E' un uomo che non ha mai amato una donna senza pagarla. Un uomo solo che sopravvive con una pensione minima, che arrotonda scrivendo recensioni di concerti di musica classica e vendendo gioielli di famiglia. Ma quella notte, trovando la ragazza, una bambina di 14 anni, addormentata sul letto del bordello, succede qualcosa. Lui non la sveglia, incomincia a sussurrarle qualcosa, le dorme accanto. E' "l'inizio di una nuova vita a un'età in cui la maggior parte dei mortali è già morta"      

larepubblica.it  
In Colombia i «pirati» vendevano il manoscritto del romanzo inedito del Nobel Gabriel Garcia Marquez. ....
«C'erano atmosfere ed emozioni che chiedevano di essere descritte con parole diverse»    

corriere.it 
Marquez beffa i pirati  e cambia il finale del libro

Il premio Nobel per la letteratura 1982 ha cambiato infatti il testo dell'ultimo capitolo del romanzo, che è così diverso rispetto alle copie vendute al mercato nero.

Nelle pagine di Memoria delle mie puttane tristi il protagonista novantenne giornalista, dice di avere "A portata di mano" alcuni "libri complici" e tra questi "il vocabolario della lingua italiana di Nicola Zingarelli".    

Ma chissà cosa penserebbe delle "new entry" dell'edizione 2006 del dizionario - i neologismi  sono 700  +  le espressioni dialettali.  

panorama.it
Apologia di pedofilia per l'incipit di le mie puttane tristi: L’anno dei miei novant’anni decisi di regalarmi una notte d’amore folle con un’adolescente vergine... interrotta la lavorazione del film relativo - 2009

GABO E LA MOGLIE MERCEDES BARCHA HANNO  VISTO ED APPROVATO IL FILM  - 2012

.

Avevo sempre creduto che morire d'amore non fosse altro che una licenza poetica.       Quel pomeriggio, di nuovo a casa senza il gatto e senza lei, constatai che non solo era possibile morire, ma anche che io stesso, vecchio e senza nessuno, stavo morendo d'amore. Però mi resi pure conto che era valida la verità contraria: non avrei cambiato con nulla al mondo le delizie della mia sofferenza.   Avevo perso oltre quindici anni cercando di tradurre i canti di Leopardi, e solo quel pomeriggio li sentii in profondità:   Oimé, se quest'è amor, com'ei travaglia !

.

Scoprii che l'ossessione   che ogni cosa fosse al suo posto, ogni faccenda a suo tempo, ogni parola nel suo stile non era il premio meritato di una mente in ordine, ma tutto il contrario, un intero sistema di simulazione inventato da me per nascondere il disordine della mia natura.   Scoprii di non essere disciplinato per virtù, ma per reazione alla mia negligenza; di sembrare generoso per nascondere la mia meschinità, di passare per prudente solo perché sono malpensante, di essere arrendevole per non soccombere alle mie collere represse, di essere puntuale solo perché non si sappia quanto poco mi importa del tempo altrui. Scoprii, insomma, che l’amore non è uno stato dell’anima ma un segno dello zodiaco .

.

Mi sono reso conto che la forza invincibile che muove il mondo non è tanto l'amore felice, ma l'amore non corrisposto .

.

... c'era una stella sola    e limpida nel cielo color di rose, un battello lanciò un addio sconsolato, e sentii in gola il nodo gordiano di tutti gli amori che avrebbero potuto essere e non erano stati .

.

Ragazza mia, siamo soli nel mondo  .

memorie delle mie puttane tristi

 

 

 

Living to Tell the Tale - 2003

Gabito isn't deceiving anyone -  she said with an innocent smile - but sometimes it happens that even God needs to make weeks that are two years long.
No writer alive today exerts the magical appeal of Gabriel García Márquez. Now, in the long-awaited first volume of his autobiography, he tells the story of his life from his birth in 1927 to the moment in the 1950s when he proposed to his wife. The result is as spectacular as his finest fiction. Here is García Márquez’s shimmering evocation of his childhood home of Aracataca, the basis of the fictional Macondo. Here are the members of his ebulliently eccentric family. Here are the forces that turned him into a writer. Warm, revealing, abounding in images so vivid that we seem to be remembering them ourselves, Living to Tell the Tale is a work of enchantment.
.
They showed me that it was not necessary to demonstrate facts: it was enough for the author to have written something for it to be true, with no proof other than the power of his talent and the authority of his voice. It was Scheherazade all over again—not in her millenary world, where everything was possible, but in a irreparable world, where everything had already been lost.

.

I discovered the miracle that all things that sound are music, including the dishes and silverware in the dishwasher, as long as they fulfill the illusion of showing us where life is heading.
.
Before that, my life was always agitated by a tangle of tricks, feints and illusions intended to outwit the countless lures that tried to turn me into anything but a writer
.

.
Nostalgia, as always, had wiped away the bad memories and magnified the good ones. no one was safe from its onslaught.
fb/ggm - 2016

 

 

 

The General in His Labyrinth  - 1989

La vida no es sino una continua sucesión de oportunidades para sobrevivir .

General Simon Bolivar, “the Liberator” of five South American countries, takes a last melancholy journey down the Magdalena River, revisiting cities along its shores, and reliving the triumphs, passions, and betrayals of his life. Infinitely charming, prodigiously successful in love, war and politics, he still dances with such enthusiasm and skill that his witnesses cannot believe he is ill. Aflame with memories of the power that he commanded and the dream of continental unity that eluded him, he is a moving exemplar of how much can be won - and lost - in a life.

...

He was shaken by the overwhelming revelation that the headlong race between his misfortunes ad his dreams was at that moment reaching the finish line. The rest was darkness, 'Damn it,' he sighed. 'How will I ever get out of this labyrinth !

Fu colpito, cioè Bolivar, dalla sconvolgente rivelazione che la folle rincorsa fra i suoi sogni e le avversità in quel momento stava toccando il traguardo. Il resto era buio. Maledizione  - sospirò -  come farò a uscire da questo labirinto ?

fb/ggm

I'll never fall in love again  ... It's like having two souls at the same time .

.

Let me be, he said .    Despair is the health of the damned .
.

Freedom is often the first casualty of war .

.

Life had already given him sufficient reasons for knowing that no defeat was the final one .

.

Invece io mi sono smarrito in un sogno cercando qualcosa che non esiste .
il generale nel suo labirinto

 

 

 

strange pilgrims - 1993

The fact is that being seductive is an addiction that can never be satisfied.
In Barcelona, an aging Brazilian prostitute trains her dog to weep at the grave she has chosen for herself. In Vienna, a woman parlays her gift for seeing the future into a fortunetelling position with a wealthy family. In Geneva, an ambulance driver and his wife take in the lonely, apparently dying ex-President of a Caribbean country, only to discover that his political ambition is very much intact. In these twelve masterly stories about the lives of Latin Americans in Europe, García Márquez conveys the peculiar amalgam of melancholy, tenacity, sorrow, and aspiration that is the émigré experience.

.

I continued working without a break, but in the middle of the third story ...I felt myself tiring more than if I had been working on a novel. The same thing happened with the fourth. In fact, I did not have the energy to finish them. Now I know why: The effort involved in writing a short story is as intense as beginning a novel, where everything must be defined in the first paragraph: structure, tone, style, rhythm, length, and sometimes even the personality of a character. All the rest is the pleasure of writing, the most intimate, solitary pleasure one can imagine, and if the rest of one's life is not spent correcting the novel, it is because the same iron rigor needed to begin the book is required to end it. But a story has no beginning, no end: Either it works or it doesn't. And if it doesn't, my own experience, and the experience of others, shows that most of the time it is better for one's health to start again in another direction, or toss the story in the wastebasket. Someone, I don't remember who, made the point with this comforting phrase: "Good writers are appreciated more for what they tear up than for what they publish.
fb/ggm

 

 

 

The Story of a Shipwrecked SailOR - 1986

In 1955, Gabriel García Márquez was working for El Espectador, a newspaper in Bogota, when in February of that year eight crew members of the Caldas, a Colombian destroyer, were washed overboard and disappeared. Ten days later one of them turned up, barely alive, on a deserted beach in northern Colombia. This book, which originally appeared as a series of newspaper articles, is Garcia Marquez's account of that sailor's ordeal.

fb/ggm

... What neither the sailor nor I knew when we tried to reconstruct his adventure minute by minute was that our exhaustive digging would lead us to a new adventure that caused a certain stir in the nation and cost him his honor, and could have cost me my skin ...

...

My ninth night was the longest of all.     I had lain down in the raft and the waves were gently breaking against the side.    But I wasn't in command of my senses, and with every wave that broke I relived the catastrophe.     It is said that the dying retrace their steps.     Something like that happened to me that night: In a feverish recapitulation of that dreadful day, I was on the destroyer again ...    I felt the cargo was beginning to slide, that I was heading down to the bottom of the sea, and that I was trying to swim up toward the surface.

.

 

 

 

 

News of a Kidnapping - 1997
SHE LOOKED OVER her shoulder before getting into the car to be sure no one was following her. It was 7:05 in the evening in Bogota. It had been dark for an hour, the Parque Nacional was not well lit, and the silhouettes of leafless trees against a sad, overcast sky seemed ghostly, but nothing appeared to be threatening.
In 1990, fearing extradition to the United States, Pablo Escobar – head of the Medellín drug cartel – kidnapped ten notable Colombians to use as bargaining chips. With the eye of a poet, García Márquez describes the survivors’ perilous ordeal and the bizarre drama of the negotiations for their release. He also depicts the keening ache of Colombia after nearly forty years of rebel uprisings, right-wing death squads, currency collapse and narco-democracy. With cinematic intensity, breathtaking language and journalistic rigor, García Márquez evokes the sickness that inflicts his beloved country and how it penetrates every strata of society, from the lowliest peasant to the President himself.

fb/ggm

 

...

 

 

 

fidel castro  -  'Castro -  un amico che sa cucinare benissimo gli spaghetti'

Marquez nel 1998 ... aspettò nove giorni a Washington prima di poter consegnare nel corso di una riunione alla Casa Bianca ... un messaggio scritto per il capo dello Stato Usa da Fidel Castro  in cui si denunciava un complotto terroristico ordito negli Stati Uniti che avrebbe potuto provocare "catastrofi" in entrambi i Paesi. Lo ha rivelato il quotidiano colombiano  'El Tiempo'  che pubblica la versione completa del lungo rapporto che lo stesso Premio Nobel per la letteratura ha poi stilato e da par suo per informare Castro sui dettagli della sua missione segreta.         info.org        2005

CASTRO  'SI SENTE BENE'  E HA RICEVUTO GARCIA MARQUEZ
Lo scrittore, a L'Avana per un incontro culturale, e' legato a Castro da una lunga amicizia e pochi giorni fa aveva espresso il desiderio di incontrarlo, dicendosi 'sicuro' della ripresa di Fidel dalla malattia.
articolo21.info

Fidel CASTRO incontra Garcia Marquez e la moglie Mercedes Barcha
con cui ha passato le 'ore piu' gradevoli' della sua convalescenza.  'Ce ne saranno altre' ha riposto il Nobel colombiano.

ansa - lug 2008

García Márquez è sempre stato a fianco di Fidel Castro difendendolo anche pubblicamente da chi accusava la sua dittatura. 

.Fidel Castro is there to win. His attitude in the face of defeat, even in the most minimal actions of everyday life, would seem to obey a private logic: he does not even admit it, and does not have a minute's peace until he succeeds in inverting the terms and converting it into victory.
ggm writing in granma on the eve of fidel castro's 80th birthday

fb/ggm

Marquez al servizio di Castro?
Nell’ottobre 2009, da Città del Messico, le agenzie batterono una notizia sconcertante. Gabriel Garcia Marquez sarebbe stato «un agente della propaganda al servizio dell’intelligence cubana» ed avrebbe avuto un ruolo nel traffico d’armi tra l'isola caraibica e il suo Paese, la Colombia. Risultava dagli archivi dei servizi segreti messicani, che tra il 1967 e il 1985 avevano spiato le attività dello scrittore, residente dagli anni ’60 nello stato dell’America centrale. Ad avvalorare le esternazioni della DFS, Dirección Federal de Seguridad, l’intelligence di Città del Messico, contribuiva quanto aveva già sostenuto il critico Gerald Martin in Vita di Gabriel Garçia Marquez. Su uno dei documenti declassificati del servizio segreto messicano si riporta: «Oggi 30 aprile 1980, alle 10.43, è arrivato all’aeroporto di Città del Messico un aereo Antonov, di fabbricazione sovietica e proveniente dall’Avana, che, su ordine di Fidel Castro, porterà Garcia Marquez a Cuba per celebrare il primo maggio». A “Gabo” si imputavano connivenze con la guerriglia colombiana del movimento M-19. Inoltre, da Città del Messico si faceva rilevare che Garcia Marquez aveva girato i diritti di Cronaca di una morte annunciata al governo di Fidel Castro.
enzo verrengia - globalist.it - 2018

.pdf MARQUEZ RACCONTA

.pdf marquez spiato

 

il  dissidente cubano Armando Valladares  nelle segrete castriste ci ha trascorso ventidue anni e  Amnesty International lo nominò 'prigioniero di coscienza'.

nel 1982 scioccò il mondo con il libro 'Contro ogni speranza: ventidue anni nel gulag delle Americhe' .
Oggi mette sotto accusa il Nobel scomparso  -  lo scrittore che si fece 'cortigiano colluso' con la repressione dell’Avana .
... García Márquez ha sostenuto la tortura, le sparatorie, l’assassinio dei miei compagni in prigione. Se fossi un cristiano devoto, dovrei dire 'che Dio lo accolga fra le sue braccia'.

Dato che non lo sono, e che non raggiungo il necessario livello di perfezione spirituale, voglio che bruci per sempre tra le fiamme dell’inferno ... armando valladares .
giuglio meotti - ilfoglio.it - 2014

theguardian.com/gabo-bill-clinton-gabriel-garcia-marquez-video

 

 

 

 

La gente di Aracataca

dove è nato Gabriel Garcia Marquez vOLEVA cambiare il nome in Macondo    la città di fantasia dove è ambientato Cent'anni di solitudine.
Garcia Marquez   neutrale .

LA VOTAZIONE   pero'  E'   FALLITA  -    MACONDO RESTERA'  un sogno  letterario ed  IMMAGINARIO.

reuters -  il giornale 

Colombia: governo ristruttura casa natale di Garcia Marquez  - 2006
BOGOTA' (Colombia) - Il governo colombiano ricostruira' la casa di famiglia di Gabriel Garcia Marquez,..   200 milioni di pesos, circa 83mila dollari, per ristrutturare l'abitazione, che si trova ad Aracataca. Lo scrittore vi e' nato nel 1928, mentre ora vive tra il Messico e la sua villa di Cartagena.       Agr
corriere.it 

Marquez tornera'  a Aracataca

suo paese natale, dopo un'assenza di 24 anni. arrivera' in treno -  il "treno di Macondo" dal nome immortalato nel suo celebre romanzo "Cento anni di solitudine" e visitera' la casa dove e' nato 80 anni fa che sta per aprire i battenti come museo.
adnkronos  2007

Un treno DECORATO CON FARFALE GIALLE

SCENDENDO DAL  TREN AMARILLO  DICE    ' VI RENDETE CONTO CHE NON HO INVENTATO NULLA  ? '

Un "regalo" in onore di Gabo ... sarà  il primo passeggero di questo convoglio d'eccezione che percorrerà una tratta tutta speciale del territorio colombiano: "La strada di Macondo" ..

aprileonline.info     lastampa.it  

www.latimes.com/gabriel-garcia-marquez -  what you don't know about ggm - 2016

 

 

VIA DI MACONDO

Il governo del dipartimento di Magdalena, uno dei 32 dipartimenti della Colombia, ha varato il progetto che porterà alla creazione della Via di Macondo, il paese immaginario origine della grandiosa saga familiare che è valsa a Márquez il nobel per la letteratura. E lo stesso Gabriel García Márquez ci ha messo del suo, con una serie di raccomandazioni per rendere più interessante il viaggio.
travelblog.it

Macondo era allora un villaggio di venti case di argilla e di canna selvatica costruito sulla riva di un fiume dalle acque diafane che rovinavano per un letto di pietre levigate bianche ed enormi come uova preistoriche. Il mondo era così recente che molte cose erano prive di nome e per citarle bisognava. indicarle col dito ...

In quella Macondo dimenticata perfino dagli uccelli, dove la polvere e il caldo si erano fatti così tenaci che si faceva fatica a respirare, reclusi dalla solitudine e dall'amore e dalla solitudine dell'amore in una casa dove era quasi impossibile dormire per il baccano delle formiche rosse, Aureliano e Amaranta Ursula erano gli unici esseri felici, e i più felici sulla terra

cent'anni di solitudine

Macondo è un microcosmo sconvolto da cataclismi biblici, devastato dalla follia degli uomini, e scosso da mille piccoli drammi o gioie quotidiani. È la sede di un secolo di vita della famiglia Buendía, che sono insieme i creatori e i distruttori di questo villaggio cui s'arriva attraverso "nebbiose gole, tempi riservati all'oblio, labirinti di delusione". Il romanzo di Gabriel García Márquez, pubblicato nella collana "Narratori" nel 1968 e in "Universale Economica" nel 1973, è riproposto in un'edizione speciale rilegata per i cinquant'anni della casa editrice.
ibs

 


*

 

ci vediamo ad agosto

Gabo ancora particolarmente lucido ed attivo dopo aver preparato cinque bozze del suo nuovo romanzo spera di poterLO  STAMPARE AL PIU PRESTO . Il tema del romanzo sara'  l'amore E LE SUE MEMORIE. 

virgilio - unita  - 2009

CHE disagio  a Stoccolma in una notte del 1982 mentre nella sede dell’Accademia era in attesa di ricevere il Nobel e scelse di coricarsi su un divano perché  “non potevo dormire nello stesso letto di Kipling, Mann, Neruda e Faulkner”.  Ora che ha superato la soglia gli ottant’anni e ha sconfitto il cancro deve combattere con la tentazione di mettere da parte la letteratura.

“Vorrei riposarmi ma ho la mente piena di storie  -  “Qualche volta mi sento depresso. Perché capisco che tutto sta per finire”.
roberto bertinetti - ilmessaggero.it

Dalla mia finestra aperta infilo il mondo in un libro
Giulio Perrone Editore - di Rodolfo Braceli   -   libro intervista
Così scopriamo che il pasto dello scrittore è quello di mezzogiorno e che ha paura degli aerei, sì, ma soprattutto degli aeroporti. E ha 15 fratelli, o sedici, perché ce n’è uno che non è molto chiaro se lo sia veramente oppure no. Veniamo poi a sapere che è solito andare in libreria a comprare i suoi libri e il fumo è stato un particolare ostacolo alla sua professione. ... lascia sempre le finestre aperte e a casa sua entrano rumori, grida e voci e lui le prende e infila tutto nella scrittura

adnkronos - 2011

Ci vediamo ad agosto - 2014
Tornò nell'isola il venerdì 16 agosto nel traghetto delle due del pomeriggio
un libro al quale marquez lavorava da anni. ne parlo' nel 1999 - cinque capitoli - 150 pagine.     La protagonista è una donna sposata di 53 anni che ogni 16 agosto torna nel villaggio dove è sepolta la madre. In uno di questi viaggi, e per la prima volta nella sua vita, tradisce il marito con un uomo conosciuto nell'albergo dove si trova.
l'editore sottolinea che
' l'opera è scritta per un 85% e il finale è rimasto  aperto, non concluso. credo che prima o poi il romanzo uscirà, se lo merita ' .
rainews.it - 2014

la famiglia dovra decidere se pubblicare l' inedito  che eventualmente - secondo l'editore - dovra essere considerato come opera incompiuta.

2014

 

En agosto nos vemos
...El mundo cambió desde el primer sorbo. Se sintió bien, pícara, alegre, capaz de todo, y embellecida por la mezcla sagrada de la música con el alcohol. Pensaba que el hombre de la mesa de enfrente no la había mirado, pero cuando ella lo miró por segunda vez después del primer sorbo de ginebra, lo sorprendió mirándola. Él se ruborizó. Ella, en cambio, le sostuvo la mirada mientras él miró el reloj de leontina, lo guardó impaciente, miró hacia la puerta, se sirvió otro vaso, ofuscado, porque ya era consciente de que ella lo miraba sin clemencia. Entonces la miró de frente. Ella le sonrió sin reservas, y él la saludó con una leve inclinación de cabeza. Entonces ella se levantó, fue hasta su mesa y lo asaltó con una estocada de hombre.
–¿Puedo invitarlo a un trago?
El hombre se resquebrajó.
–Sería un honor –dijo.
–Me bastaría con que fuera un placer –dijo ella ...

labottegadihamlin.it  -  lavanguardia.com - 2014

 

 

*

 

FRONTERA - INEDITO WESTERN DI GABO DI 40 ANNI FA TROVATO DALL'ATTORE MESSICANO ANDA
Il copione parla di una storia molto umana, quella di un uomo che vive in un modo particolare, che cerca di cambiare la sua vita e anche di come poi stringe una meravigliosa amicizia con un giovane che diventa il suo protetto - conclude Anda, che vestirà i panni di Frontera -. Inutile dire che la storia di Gabo parla anche di una strana magia, di stregoneria e di altre stramberie».

G.A.Orighi - lastampa.it - 2008

 

*

 

6 marzo  -  auguri gabo

2007 - festa per gabo  -  sono sopraffatto
2007 ‘anno di Gabriel Garcia Marquez’ per il suo  80MO compleanno e perché segna i sessant’anni del suo primo racconto (La Tercera resignacion), i quaranta dalla pubblicazione di Cent’anni di solitudine, e i venticinque dal Premio Nobel per la letteratura.

Non auguro a nessuno il successo. Perché è un po’ quello che succede agli alpinisti, che si ammazzano per arrivare in vetta e qua
ndo la raggiungono, che fanno? Scendono, o cercano di scendere con la maggiore dignità possibile
Macondo più che un luogo del mondo, è uno stato d'animo. Il difficile non era allora passare dallo scenario di un villaggio a quello di una città, ma passare dall’uno all’altro senza che si notasse il mutamento di nostalgie

laprovinciadicremona.it

2012 - 85MO COMPLEANNO

auguri e premio di medvedev
Il presidente russo Dmitrij Medvedev ha firmato un decreto per insignirlo dell'Ordine d'Onore per il contributo al rafforzamento dell'amicizia tra Russia e America Latina.

italian.ruvr.ru - 2012

IN QUESTA OCCASIONE esce in Spagna e Italia  LA versione E-book dEL CAPOLAVORO  ' Cent'anni di solitudine '

GABO E LA MOGLIE MERCEDES BARCHA HANNO  VISTO ED APPROVATO IL contestato  FILM ' memoria delle mie puttane tristi '

2013 - 86 anni

HE described himself as "very happy" on his 86th birthday which he celebrated in the company of family and friends.
A smiling Gabo, dressed in a gray Oxford suit, striped tie and pink shirt, stepped outside the entrance of his residence in the upscale neighborhood of Pedregal de San Angel around noon to receive a bouquet of yellow roses, his favorite color.
"Why so much commotion?" the novelist said in jest. Immediately, the journalists and Garcia Marquez's assistant, Genovevo Quiros, began singing the traditional "Happy Birthday" song.        After giving his well-wishers a lengthy smile and thanking them for their gesture he went back inside.

globalpost.com - facebook/marquez - 2013

The writer had been cremated in an earlier private ceremony and the memorial culminated with the two presidents mounting a guard of honour next to an austere wooden urn containing his ashes placed on a black pedestal surrounded by yellow roses ...
Yellow was García Márquez's favourite colour and the author was regularly seen with a yellow rose in his lapel. Yellow butterflies also trail one of the characters in his masterpiece One Hundred Year's of Solitude ...
jo tuckman - theguardian.com

2014 - 87 ANNI

si aggravano le sue condizioni di salute e muore il 17 aprile 2014 .

La famiglia ha deciso che le ceneri dello scrittore vengano deposte a cartegena de indiad nella nativa colombia.

FNPI - 2015

Le autorità della nativa Aracataca - fonte di ispirazione per Macondo - hanno chiesto alla famiglia di inviare le sue ceneri da loro e non a Cartegena de Indiad... era stato annunciato che per decisione dei familiari i resti di Gabo saranno deposti nel Chiostro de la Merced, antico monastero nel centro della città.
ansa - 2015

*

first edition of the Gabriel Garcia Marquez Spanish-American short story competition

Writers from 13 countries will participate
colombiareports.co - 2014

*

 

 

La muerte no llega con la vejez sino con el olvido
Death does not come with old age it comes with oblivion

LA MORTE NON ARRIVA CON L'ETA MA CON L'OBLIO
GGM

Life is but a continual succession of opportunities for surviving

GGM

Gli essere umani non nascono sempre

il giorno in cui le loro madri li danno alla luce

ma la vita li costringe ancora molte volte a partorirsi da sé
GGM

 

 

IL TEMPO PASSA SENZA FAR RUMORE

GGM

 

La donna bella non è la più giovane nè la più magra nè quella che ha la pelle più liscia o capelli più luminosi .  è quella che con solo un sorriso franco e aperto, con una semplice carezza e un buon consiglio può rallegrarti la vita .
Una mujer hermosa no es la más joven, ni la más flaca, ni la que tiene el cutis más terso o el cabello más llamativo; es aquélla que con tan sólo una franca y abierta sonrisa, con una simple caricia y un buen consejo puede alegrarte la vida.

fb/cctm

 

Quella mattina avevo scelto tra la vita e la morte. Avevo deciso per la morte, e tuttavia ero ancora vivo, con un pezzo di remo in mano, disposto a continuare a lottare per la vita. A continuare a lottare per l’unica cosa di cui non mi importava più nulla.
racconto di un naufragio

 

 

estraneo per sempre alle musiche di liberazione e ai razzi di gioia e alle campane di giubilo che annunciarono al mondo la buona novella che il tempo incalcolabile dell'eternità era finalmente terminato.
l'autunno del patriarca
- Dal punto di vista letterario, l'opera più importante, quella che può salvarmi dall'oblio, è L'autunno del patriarca. -ggm
https://it.wikipedia.org/wiki/L%27autunno_del_patriarca

 

 

 

PAGINA   1  -   1a   -  2   -  2A  

 

altri autori                  home

 

PRIVACY