MARGHERITA HACK

MARGA  PER IL MARITO ALDO DE ROSA

 

welcome hack    

 

                      

 

firenze 12 giugno 1922 - TRIESTE 29 GIUGNO 2013

. 

pur avendo trascorso gran parte della vita a studiare il cielo i miei piedi sono rimasti sempre ben piantati per terra. rappresento una smentita abbastanza evidente di quel luogo comune secondo cui gli scienziati e in particolare gli astronomi sono totalmente disinteressati agli eventi quotidiani.      

MH - qualcosa di inaspettato - pag 190

 

 

Il tempo
Cos'è il tempo? Diceva S. Agostino che tutti sappiamo cos'è il tempo, ma se dobbiamo definirlo, ci troviamo in difficoltà. Si parla di passato, presente e futuro, ma il presente quasi non esiste perché appena ne parliamo è già diventato passato. Ogni avvenimento si svolge nello spazio e nel tempo, ognuno di noi vive nello spazio e nel tempo, perché tutto si svolge in un dato luogo ad un certo momento.  Siamo abituati a pensare al tempo come a qualcosa di assoluto, indipendente da noi,  dalle nostre condizioni di luogo e di moto, un'entità attraverso cui fluisce la nostra vita.   Eppure Einstein riuscì a dimostrare che il tempo non è un assoluto, un dato intervallo di tempo per un osservatore non è necessariamente identico per un altro osservatore in moto rispetto al primo.
Ma oltre alla relatività fisica del tempo c'è un'altra relatività psicologica ben nota a tutti  noi. Il tempo vola quando siamo impegnati in un'attività piacevole, mentre non passa mai  quando abbiamo impegni o attività noiose.   E poi c'è la straordinaria sensazione del diverso scorrere del tempo legata all'età.
Da bambini un anno di scuola appare nei nostri ricordi come un tempo molto lungo della  nostra vita, mentre più invecchiamo più abbiamo la sensazione che le settimane, i mesi, gli  anni scorrano sempre più velocemente. Questa sensazione soggettiva del tempo dipende probabilmente dal fatto che un anno per  un bambino di 10 anni rappresenta un decimo della sua vita, mentre è solo un sessantesimo  o un settantesimo per un anziano.   Quindi abbiamo la nozione di tempo perché tutto muta, il giorno si alterna alla notte, le stagioni  si susseguono e tutto cambia. Si nasce, si cresce, si invecchia e si muore. Se fossimo eterni e immutabili il tempo non esisterebbe.   L'inizio e la fine, la nascita e la morte sono veri per noi e per ogni essere vivente, pianta o  animale, ma lo stesso vale per le città, per i monumenti, per i corpi celesti, stelle e pianeti, la cui vita dura milioni e miliardi di anni, ma ha comunque un principio e una fine, vale per l'intero universo che ha avuto un inizio 14 o 15 miliardi di anni fa, quando era una "zuppa"  informe di particelle elementari in moto frenetico, immerse in un mare di raggi gamma ed X, e ha  subito drastiche trasformazioni in un intervallo di tempo straordinariamente breve, miliardesimi  di miliardesimi di miliardesimi di secondo, prima di diventare l'universo che conosciamo e  misuriamo, dove i cambiamenti avvengono in intervalli di tempo lunghi milioni e miliardi di anni.    Il nostro sole ha cominciato a splendere più o meno come oggi circa 5 miliardi di anni fa, la terra  e gli altri pianeti del sistema solare cominciavano a prendere forma, e 4,6 miliardi di anni fa una  terra priva di esseri viventi aveva già le dimensioni e la massa attuali.     Grandi cambiamenti sono avvenuti sul nostro pianeta e hanno permesso  l'apparire di forme viventi sempre più complesse, mentre il sole è rimasto  praticamente lo stesso e tale rimarrà per altri 5 miliardi di anni.
Allora, in conseguenza dei mutamenti che avvengono nel suo interno, provocati dalle reazioni  nucleari che sono la fonte dell'energia che irradia, subirà un cambiamento, letale per la Terra.   Diventerà una "gigante rossa", il suo diametro aumenterà più di 200 volte, inghiottendo la Terra,  insieme a Mercurio e Venere, e forse anche Marte. Questa sarà la fine certa del nostro pianeta. Ma altri soli e altri pianeti si formeranno e vivranno la loro vita, fino a che l'universo esisterà, offrendo in alcuni casi, non sappiamo ancora se molto rari o frequenti, condizioni per lo sviluppo di altre civiltà.

epa.it         plato.stanford.edu/entries/time

 

 

WE CAN'T SOLVE PROBLEMS BY USING THE SAME KIND OF

THINKING WE USED WHEN WE CREATED THEM

albert einstein

 

 

Seneca - IL TEMPO
Puoi indicarmi qualcuno, o Lucillo, che dia un giusto valore al suo tempo e alla sua giornata e che si renda conto com'egli muoia giorno per giorno?
Tutto dipende dagli altri, solo il tempo è nostro.
Abbiamo avuto dalla natura il possesso di questo solo bene sommamente fuggevole, ma ce lo lasciamo togliere dal primo venuto.
E l'uomo è tanto stolto che, quando acquista beni di nessun valore, e in ogni caso compensabili, accetta che gli vengano messi in conto; ma nessuno che abbia cagionato perdita di tempo agli altri pensa di essere debitore di qualcosa; mentre è questo l'unico bene che l'uomo non può restituire, neppure con tutta la sua buona volontà
.
   

Lucio Anneo Senea - Prima lettera a Lucilio
http://digilander.libero.it/elidoro/zibaldone/tempo.html

 

Studiare la natura fisica degli astri non le fa avere una diversa visione del tempo che passa?
No, il mio rapporto con il tempo non è molto cambiato:

ho sempre molto daffare e quindi il tempo non mi basta mai. Quando ero giovane forse ne avevo di più, mentre ora più invecchio più cose ho da fare e meno tempo ho. Direi comunque che il tempo seguitiamo tutti a vederlo allo stesso modo: si vive nel tempo e il fatto di essere scienziati non lo fa vivere in maniera diversa… A meno che poi non ci si ponga la domanda di cosa sia il tempo. Si potrebbe dire, con S. Agostino, che tutti sanno che cos'è il tempo ma chiunque - cercando di definirlo - si trova in difficoltà.  

argoeditore.net

 

 

 

dove nascono le stelle  

non concede nulla alla memoria, invece, ma tuttavia sollecita meravigliosamente la nostra immaginazione.

Margherita Hack è diventata negli ultimi anni un personaggio popolarissimo e dal fascino molto particolare. La sua cultura, la sua dottrina, le sue idee costituiscono un patrimonio scientifico di rara chiarezza gettato a ponte tra i misteri dell'universo e la nostra profonda necessità di capire e di spiegare. Il viaggio è, in verità, una indagine alla scoperta della vita e del suo mistero che l'astrofisica insegue lungo la vertigine dei millenni passati e dei futuri.

gazzettadiparma.it

UN FIORE O UNA STELLA

lei ha avuto il coraggio di definirsi 'atea'...
Io sono atea.  non credo ci voglia un gran coraggio...    Ai tempi di Galileo forse ci voleva il coraggio... Oggi nessuno mi
manderà al rogo !
Dunque anche la religione, a suo modo di vedere, può essere considerata una forma di superstizione?
Ma secondo me si, perché c'è questo bisogno di immortalità, di avere un aldilà, di spiegarsi il perché di tante cose che la scienza non riesce ancora a spiegare, quindi Dio è il Deus ex machina, che spiega tutto, che consola, perché c'è la speranza di una vita eterna, di ritrovare i propri cari. Tutte cose che si capiscono, ma che veramente, secondo me, non hanno nessuna base. E' la volontà di credere e la volontà di non voler morire

psicolinea.it

 

 

sono diventata astrofisica un po' per caso. chi crede nella predestinazione deve sapere che sono nata in una strada che faceva angolo con via cento stelle. quando avevo tre anni, la mia famiglia si trasferì in via leonardo ximenes, astronomo, come si legge sulla targa stradale, in una zona vicino ad arcetri, dove aveva ed ha sede il famoso osservatorio astrofisico. personalmente considero queste circostanze una buffa coincidenza  !    

datamanager.it

 

 

 

intervista  Corsera

L'eutanasia è un diritto
rischierei volentieri la galera per sollevare dalla pena un uomo che soffre .

E' un atto di carità . Lo stesso farei da medico .
aduc.it 

 

 

 

Variazioni sul cielo   itinerante dal 2004

e' uno spettacolo che ruota attorno al pensiero scientifico di Margherita Hack con rielaborazioni in chiave poetica ... La stessa scienziata ha accettato di collaborare in una sorta di work in progress alla stesura del testo attraverso varie video interviste.     

adnkronos   

 

 

 

INTERVISTA - altre  forme di vita ?
"Il sole è una stella comunissima. Pensare che le condizioni per la formazione della vita si siano verificate solo sulla terra è assurdo. Sappiamo che ci sono miliardi di pianeti: dal '95 a oggi ne abbiamo scoperti oltre 300, sappiamo anche che quasi tutte le stelle (come il sole) hanno dei sistemi planetari quindi è ipotizzabile che ci siano miliardi di terre solo nella nostra galassia. Se contiamo che ci sono miliardi di galassie...
Parla di forme di vita intelligenti?

"Certo. Ci sono stelle molto più vecchie del sole che ha 5 miliardi di anni. Quindi è facile che le civiltà extraterrestri siano molto più evolute di noi".
Ma perché la scienza non l'ha ancora provato?

"E' molto complesso. Il pianeta scoperto più simile alla terra dista da noi venti anni luce. Per raggiungerlo e verificare servirebbe un'astronave capace di viaggiare almeno a un centesimo della velocità della luce e ci vorrebbero comunque 2000 anni. ....
affaritaliani.libero.it - 2012

siamo il frutto della costruzione della materia che avviene dentro le stelle.
c’è la materia oscura e l’energia oscura ma ancora non siamo riusciti a capire se sono reali o se si tratta di falsi problemi.

vi sono molti pianeti extra solari e speriamo di trovarne anche di simili alla Terra per capire le altre forme di vita dell’Universo CHE da sempre hanno affascinato l’umanità e hanno impegnato gli studiosi del settore alle ricerche più avanzate i cui risultati spesso sono entrati anche in contrasto tra loro.
Pensare che una civiltà come la nostra sia nata su uno solo dei miliardi di pianeti che popolano l’Universo è assurdo.

L’unico programma non fantascientifico per constatare ed eventualmente entrare in contatto con forme di vita non terrestri è il SETI Search for Extra

Terrestrial Intelligence che però ha una bassissima possibilità di riuscita.
si puntano raggi e telescopi di tutto il mondo verso stelle che abbiano dei pianeti per capire se  ci arrivano delle norme etiche limitate da alcuni credo religiosi.

Radio Manà Manà - comunicati123.com - 2012

 

Nella nostra galassia ci sono quattrocento miliardi di stelle

e nell'universo ci sono piu' di cento miliardi di galassie .
Pensare di essere unici e' molto improbabile .

istituto italiano studi filosofici -  intervista - 2001

 


 

è  possibile udire il rumore del Sole?
i suoni si propagano sempre attraverso un mezzo materiale, un solido, un liquido oppure un gas. Dato che tra il Sole e la Terra vi è il vuoto, non è possibile udire alcun suono proveniente dal Sole. Se però si analizzano le vibrazioni per mezzo di strumenti ottici, e si riproducono i suoni corrispondenti, con un po' di elaborazioni per adattare i dati all'udito umano, otteniamo un sorprendente risultato

sapere.it

 

www.youtube.com/watch?v=52pnoLa3BP4

http://youtu.be/FJiCcYYRin0  - con grafico

 

8558 Hack

è un asteroide della fascia principale. Scoperto nel 1995 e dedicato a Margherita Hack, presenta un'orbita caratterizzata da un semiasse maggiore pari a 3,1282089 UA e da un'eccentricità di 0,2090932, inclinata di 0,28717° rispetto all'eclittica.
http://it.wikipedia.org/wiki/8558_Hack

 

 

Amava i treni e il cioccolato  -  Non si stancava mai di viaggiare, di parlare con gli amici, di accarezzare i gatti. E nella tasca di un vecchio marsupio, logorato dagli anni, custodiva gelosamente uno scritto di sua madre. Diceva:   Cara Mimma, dovunque sarai io ti proteggerò sempre .
ilpiccolo.gelocal.it - 2016

*

leo   poppona   ciompa   pussy   cirilla   cicino   smeraldina   

buricchia   fiocchino  checca   dick   lara   lilli   

zacchi   melchiorre   fricchettina   geppetta   genny  sissi  

fabiola  topina  trappola  cicciolina   bobo

nomi dei 4 zampe  e un uccellino di marga

tra i soci fondatori dell'associazione il gattile di trieste

A FAVORE DELL'ASSOCIAZIONE DEL COLIBRI

 

i gatti della mia vita
La vita di Margherita è da sempre allietata dai gatti   amici    compagni e testimoni delle sue ricerche.    Nel libro i gatti di Margherita si incontrano con i gatti di carta di Nicoletta per raccontarci insieme la vita e la passione per le stelle della grande scienziata.    Età di lettura: da 4 anni.

ibs -  editorialesrl.it - 2012

compagni di viaggio di margherita hack - novant'anni in piena forma «a parte qualche normale acciacco della vecchiaia»
Il primo amico  è stato
Leo  pastore maremmano tutto pelo e vivacità  .  dopo Leo è arrivata Ciompa.  soriana abbandonata che ci regalò tre gattine   Poppona -  Pussy e Cirilla che che a sua volta ebbe Cicino -  mentre studiavo lui se ne stava sempre accoccolato sul mio grembo e mi "accompagnò" fino al terzo anno di università nel 1943 quando purtroppo sparì all'improvviso -  erano tempi duri -  Cicino era grassottello e temo sia finito in qualche pentola -  poi Smeraldina una micia rossa con occhi verdi magici che stava accanto a me di notte mentre ero al telescopio a Merate .   a Trieste Con Aldo abbiamo incominciato ad occuparci di gatti randagi affamati e inselvatichiti nel giardino di casa . c'era Buricchia che non sopportava il ticchettio della macchina da scrivere.   poi checca una micina nera che mi scambiò per sua mamma.   diciotto anni morì serenamente .   poi Geppetta la gatta più intelligente  -  capiva tutto sembrava umana ed era bellissima grigia e striata con un aspetto quasi regale.
Il destino mise sulla mia strada un altro cane. 
dick . alla sua morte lascio un grande vuoto .    Aldo e io trovammo nel 1979 un lupetto impaurito e affamato legato con un filo elettrico in una strada vicino a casa malconcio e tenuto da due ragazzi che lo trattavano malissimo. Chiesi loro cosa volevano per lasciarcelo. Mi risposero senza tanti preamboli   duecentomila lire ! Pagai senza discutere e lo portai via subito. Aldo però andò a denunciarli per maltrattamento di animali e furono multati con una cifra di gran lunga superiore a quella che ci avevano estorto.
poi adottammo un incrocio tra un dobermann e un rottweiler .
lara . affettuosissima . dal primo giorno volle dormire nel nostro letto .  otto mesi dopo morì per  filaria.
Nello zoo familiare della Hack c'è stato anche un pappagallo cinerino. Arrivò contro ogni mia volontà perché non amo vedere gli uccelli in gabbia. A donarmelo fu bobo un ricercatore tornato dall'Africa -   Lo battezzai
Bobo .    in poco tempo diventò domestico. fischiava cantava e ripeteva le parole che gli insegnavamo. Un giorno scomparve per non tornare mai più -  probabilmente finì in bocca a qualche gatto -

iltirreno.gelocal.it -  nove vite come i gatti - a.schiavina -  f.taddia - 2012

Ho combattuto contro la vivisezione e non mi stancherò mai di farlo. È una pratica che ingrassa aziende farmaceutiche e allevatori di cavie, non solo invano, ma anche dannosamente, visto che nella maggioranza dei casi gli esperimenti su ratti, anfibi o cani servono solo a deviare la ricerca verso strade a senso unico, con obbligo di marcia indietro e ripetizione del percorso.

***

90 ANNI - PATENTE RIFIUTATA
Non chiedetele di star ferma a rimirar le stelle. Si rifiuta. "Ho quasi novant'anni ma sono lucida, pronta di riflessi e con la mia Panda sono sempre andata in giro senza creare problemi. Eppure adesso non sono riuscita neppure a fare la visita per il rinnovo della patente. Un medico si è rifiutato di vedermi con la motivazione che ho più di 85 anni. Così non si fa: ha leso un mio diritto, ha violato la costituzione. È un abuso, una discriminazione in base all'età".
caterina pasolini - repubblica.it - 2012

Su Marte sicuramente non c'è traffico

 

 

La disobbedienza civile è necessaria quando le leggi

sono contro la democrazia e la libertà

C’è il dovere di opporsi a una legge sbagliata

l'astrologia è una vera fesseria

il mio segno è il gatto

riferendosi ai suoi amici gatti  ..e cani.. che ama incondizionatamente e per i quali si batte da sempre   -  rai 3

 

Gli oroscopi ?  ridicoli e assurdi

una superstizione come quella del gatto nero

 La Tv ? Ci sta portando al degrado
articolo21  

 

http://youtu.be/MkPx9hjmRNM

 

La fede con la scienza ha poco a che fare

Io sono completamente materialista: credo che c’è la materia e forse l’universo è sempre esistito nel tempo e nello spazio, è infinito.

Non so perchè sia così.  la scienza può dare una risposta ma io non credo assolutamente né a Dio, né all’anima, né all’aldilà

l’anima è nel nostro cervello

 

CIO DI CUI NON SI PUO PARLARE

Siamo abituati a vedere nella persona di scienza Margherita Hack il campione dell'ateismo, quasi che la contrapposizione frontale tra metodo sperimentale e fede risolva ogni ulteriore possibilità. Mentre, spesso, la contrapposizione degenera in reciproci anatemi quando non in guerra aperta: "io, invece, credo che scienza e religione possano vivere e convivere tranquillamente purché senza pretendere l'una di insegnare nulla all'altra. E una questione di atteggiamento. Non si tratta nemmeno di firmare un armistizio, ma di essere consapevoli dei propri limiti: consapevoli, anche, che sia l'esistenza che la non esistenza di Dio non sono dimostrabili scientificamente, ma rispondono ai bisogni delle singole persone". Pur definendosi atea, la Hack vede nell'agnosticismo l'atteggiamento migliore, più razionale, di fronte a "ciò di cui non si può parlare". Questo però, continua l'astrofisica, non deve sollevarci dalla costante fedeltà a un'etica laica. Per attenersi a questi comandamenti "non c'è bisogno di credere in Dio, non lo si fa per la speranza in'un al-di-là in cui non si crede. Lo si fa per un sentimento di fratellanza universale che deriva dalla nostra comune origine da quella materia che costituisce l'Universo".

unilibro - 2012

 

Io credo. Dialogo fra un’atea e un prete
Pisa Book Festival - hack fa il big bang di pubblico

lanazione.it - 2012

Una scienziata atea che ha appena compiuto novant'anni e un prete di frontiera sempre pronto a lottare dalla parte dei più deboli si interrogano sui valori fondamentali che orientano l'azione umana e sui temi del vivere quotidiano: il senso della fede oggi, l'etica, il significato del progresso, il futuro dei giovani, le forme dell'amore, la vita e la morte, l'impegno civile e la politica, le questioni ambientali e sociali, il lavoro e la giustizia. Con sensibilità e rispetto per le reciproche posizioni affrontano argomenti delicati e controversi, come il testamento biologico, il degrado della politica, il potere della Chiesa, gli stili di vita, la sessualità, pro: ponendo risposte che possono essere terreni di incontro e di scambio fecondo. Il pensiero ironico e limpido di Margherita Hack a tratti si scontra e a tratti si amalgama con il punto di vista audace e coerente di Pierluigi Di Piazza, dando vita a un libro agile e profondo, che regala nuovi orizzonti e aiuta a pensare.
ibs - 2012

 

Margherita Hack È forse l'unica persona in Italia che osi professarsi atea

Ultimamente gira anche con una t-shirt con la scritta 'Sono atea', e per sicurezza scrive ogni settimana al cardinal Ruini per confermargli di essere sempre più atea, di detestare i preti e di avere una gran voglia di mettergli le mani addosso. Ma è proprio questa cristallina insistenza ad aver suggerito ai vescovi italiani un documento nel quale si sostiene che "la grande forza d'animo e la coerenza intellettuale della signora Hack fanno del suo ateismo una forma originale e ammirevole di fede. Dunque, anche lei è dei nostri".
michele serra - espresso.repubblica.it

 

dubbi sul fatto che dio possa esistere  ?
nessuno .   mai avuto grandi slanci verso la religione .

di alcun tipo. non ho mai creduto troppo a nulla .

poi non ho creduto assolutamente piu a nulla .

 

 

IL PAPA PARLA A VANVERA
Sulla scienza il papa parla un po' a vanvera
. Prima di parlare gli tocchera' pensare a quello che dice, perche' la scienza ha portato enormi benefici all'umanita': oggi si vive di piu' e si vive meglio.  Lui dice 'la scienza non da' valori etici': la scienza insegna che siamo tutti membri della stessa razza e, quindi, la scienza, la conoscenza delle persone, va contro il razzismo. Sicuramente, tra gli scienziati, c'e' anche chi non fa il bene del prossimo  ma questo succede un po' in tutte le classi sociali. Si dovrebbe vergognare di quel che dice.
quinews.it -   larepubblica.it   - 2008

 

La scienza non riesce a dare una risposta totale

Quindi il mistero c'è certamente. Se quando morirò dovessi scoprire che c'è la vita eterna, direi a Dio che ho sbagliato. E forse tutto sommato, sarebbe bello essersi sbagliati.

Gesù è stato certamente la maggior personalità della storia. Il suo insegnamento se è resistito per 2000 anni significa che aveva davvero qualcosa di eccezionale -  ha trasmesso valori che sono essenziali anche per un non credente .
dove nascono le stelle 2004 -  pag 198

IO ATEA - IL BOSONE DI HIGGS È IL MIO DIO. ORA SVELEREMO LA MATERIA

Io lo chiamo addirittura Dio poiché é la particella che spiega come si forma la materia delle altre particelle e siccome queste sono quelle da cui poi deriva tutto – le stelle, gli elementi che abbiamo sulla terra, compresi quelli che compongono gli esseri umani – questa particella è veramente 'Dio' .

margherita hack - intervista -  repubblica.it - 4.7.2012

http://video.repubblica.it/dossier/bosone-di-higgs/hack-il-bosone-e-dio/99942?ref=fbpr

 

Quando una cosa non si può dimostrare

uno deve avere le fedi che vuole avere

anche essere atei è una fede

Perché non posso mica dimostrare né che Dio c'è

né che Dio non c'è

rai3 - illuminate - 2018

 

 

IL PERCHE NON LO SO - Autobiografia in parole e immagini

"Tutto se ci si pensa è strano" dice Margherita Hack "il perché non lo so". Il trailer del film in dvd  in cui l'astrofisica si racconta nella sua ultima autobiografia .

 

http://video.repubblica.it/il-perche-non-lo-so-il-trailer-del-film-su-margherita-hack -   2013

http://video.repubblica.it/don-gallo-e-margherita-hack-attori-il-cattivo-e-l-astrologa

http://youtu.be/IvuMaBJTDOY

http://youtu.be/Ld1Ap726zY0

facebook.com/freedamedia - mh e il suo pensiero libero

credo che l'universo sia infinito nel tempo e nello spazio, lo credo .   non lo possiamo dimostrare   .  facebook.com/rai3tv/videos  - mh

.

 

 

LA STELLA PIU LONTANA

Messa al bando da una struttura comunale perché atea e in quanto portatrice di idee “potenzialmente offensive per la Chiesa”. È quello che è accaduto nel cattolicissimo Trentino a Margherita Hack, personalità di spicco della comunità scientifica italiana e da sempre fiera sostenitrice delle proprie posizioni anticlericali.

linkiesta.it - 2012

 

 

Siamo figli delle stelle   -  festival delle scienze 2009
E qual è l’origine delle particelle? Chi le ha create? Ci chiede il credente, sottintendendo la risposta: Dio.
Ma un’altra risposta è possibile, l’universo si è formato dal nulla, un’idea che può sembrare assurda ma che non viola le leggi della fisica: infatti, se l’universo ha un bilancio energetico globale zero, può essersi originato dal nulla senza violare la legge della conservazione dell’energia. In un universo piano, quale è quello indicato dalle osservazioni, l’energia gravitazionale totale è esattamente zero. La carica elettrica è zero, perché ad ogni protone corrisponde un elettrone. Inoltre non ha energia di rotazione; se ruotasse si dovrebbero notare delle differenze di intensità da una direzione all’altra nella radiazione fossile, eco dell’universo all’età di 400.000 anni, differenze escluse dalle osservazioni effettuate finora.
Può darsi che queste idee sull’origine di tutto ciò che esiste - cioè l’universo, non siano molto convincenti, ma rappresentano lo sforzo della ragione di trovare una spiegazione naturale, che ci liberi dall’infantile ricorso a un’astratta entità suprema un grande babbo che spiega tutto ciò che la scienza non riesce ancora, o forse non riuscirà mai a spiegare.

ilmessaggero.it

 

 

 

eppure come faceva notare il filosofo latino Seneca se le stelle

anzichè brillare continuamente sopra le nostre teste

fossero visibili solo da un particolare luogo del pianeta

tutti vorrebbero andarci per assistere allo spettacolo
notte tra le stelle

 

urania carsica

osservatorio astronomico  -  restaurato grazie ad una donatrice  -  realizzando un grande desiderio di m. hack che voleva rivedere attivo il ' suo ' osservatorio a Basovizza.
ilpiccolo.gelocal.it - 2014

riapertura osservatorio trieste  - 2015

 

Massimo Ramella laureato in fisica con Margherita Hack è astronomo associato INAF - Istituto Nazionale di Astrofisica presso l'osservatorio di Trieste.       Dal 2005 si occupa di didattica e divulgazione dell'astronomia. Ha scritto a quattro mani con Margherita Hack "  Stelle, pianeti e galassie.     Viaggio nella storia dell'astronomia dall'antichità ad oggi".
http://youtu.be/XYOBbTi_ypQ   -  m.ramella su m.hack -   2013

 

 

I° premio Margherita Hack
ideato dal manager Salvo Nugnes verrà assegnato a chi si è distinto nel campo della
scienza, dei diritti civili, della cultura, del sociale, dell’impegno animalista e dell’arte.
primapaginanews.it - 2014

 

 

La signora delle stelle

fumetto dedicato all'astrofisica sotto forma di e-book  scaricabile gratuitamente da Internet.
ilaria quattrone - meteoweb.eu - 2016

 

 

moltissimi gli eventi in omaggio alla grande astrofisica IN ITALIA E  ALL'ESTERO

oltre a scuole  - strade - e/o istituti scientifici a lei  intitolati

 

 

 

MARGA  PER IL MARITO ALDO DE ROSA ED ANCHE PER L'ASSISTENTE FAMILIARE CHE SE NE OCCUPA

E CHE  HA RIVELATO IN UNA INTERVISTA RAI  CHE  'MARGA'  E MOLTO  COMPRENSIVA  - TESTARDA E VUOLE FARE TUTTO LEI

         

 

 

 

 

quando vedo un animale e vedo il suo comportamento
soprattutto dal punto di vista affettivo
e istintivo

mi riconosco

sono tanto simili a noi

...

 

Noi ci domandiamo se gli animali hanno una coscienza

ma io mi domanderei: noi abbiamo una coscienza quando sopportiamo le atrocità

le atrocità di questi lager che sono gli allevamenti intensivi

dei macelli che una volta erano in città

ora li hanno portati ben lontani dalle città ... in modo che non si vedano ...

 

 

Credo che uccidere qualsiasi creatura vivente sia un po' come uccidere noi stessi

E non vedo differenze tra il dolore di un animale e quello di un essere umano

https://youtu.be/X5ai6pBhFuI   - margherita e gli animali

 

 

 

 

 

 

 

 

 

    pagina uno - due 

 

 

 

links

    rai  - fazio  -   www.youtube.com/watch?v=Zr5Qud0Vih0&feature=fvst

https://youtu.be/KDCH7Brzo9c

http://biografieonline.it

http://it.wikipedia.org/wiki/Margherita_Hack

 

 

 

altri autori           home

 

 

PRIVACY