prendimi

 

audio

prendimi morte, prendimi.

sono qui dietro l’albero

carico di galaverna.

non mi vedi ?

prendimi morte, prendimi.

sono qui sul ciliegio.

non vuoi assaggiare

anche tu

questi rossi frutti

prima di prendermi ?

prendimi morte, prendimi

se ne sei capace.

fuggiro' nei campi

dietro le spighe di grano

sotto l’acqua dello stagno

dietro i grossi e freschi

muri della mia casa

sotto i banchi di scuola

nei fossi e sui fienili.

non mi prenderai

tanto facilmente.

fatica anche tu

come io ho faticato

a vivere.

guadagnati questa impresa.

corri e prendimi

se ne sei capace.

so che sei vicina.

morte !

che nome hai.  

 

 

 

*

   

dal testo  ' crisalide '  -  depositato presso archivio diaristico nazionale

poesia finalista  premio moncalversi

letta durante intervista tv

 

 

 

poesia             home

 

PRIVACY