noBel 

nobelnewsletteraturanobelnewsletteratura

 

1  -  STORIA & winners

2  -  EVENTI LETTERARI

3  -  NEWS & ALTRO

 

2004/5/6  -  2007  -  2008/9/10  -  2011  -  2012   2013   -  2014   -  2015   -   2016  2017  -  2018-2019  -  2020

 

NOBEL  Letteratura  2020
.   Louise elisabeth
Glück

NEW YORK  22 APRILE 1943

-

for her unmistakable poetic voice

that with austere beauty

makes individual existence universal

per la sua inconfondibile voce poetica

che con l'austera bellezza rende universale l'esistenza individuale

-
the swedish academy  - https://youtu.be/j-6f1IPOm5c  

https://youtu.be/UhXO-rxszZk -  8.10.2020

.

Anders Olsson, presidente del comitato di premiazione, ha elogiato

la sua voce minimalista e soprattutto le poesie che arrivano al cuore della vita familiare ... 

... non negherebbe mai l’importanza del contesto autobiografico nelle sue opere, ma non deve essere considerata una poetessa confessionale ... La voce di Louise Glück è inconfondibile ... È candida e senza compromessi, e segnala che questa poetessa vuole essere compresa ...  la sua voce è anche  ... piena di umorismo e di spirito pungente  ...
Terrà la sua conferenza Nobel negli Stati Uniti a causa delle restrizioni di viaggio del coronavirus, ha detto Mats Malm, il segretario permanente dell'Accademia di Svezia, che assegna il premio.

beppe cottafavi - editorialedomani.it - 2020
.

.

My first thought was ' I won't have any friends ' because most of my friends are writers

-  says Louise Glück  -   having just heard the news that she had been awarded the 2020 Nobel Prize in Literature .  But mostly, she continues,  '  I’m concerned with the preservation of daily life with people I love . '
Longing for an early morning cup of coffee, she spoke briefly to us shortly after the prize announcement .   She suggests new readers start with any of her works   ' because they’re very different, one from another . '    But not her first book, she says,  ' Unless they want to feel contempt !  '

fb/nprize - 8.10.2020
.

.

  SORPRESA E CONTENTA DELLA NOTIZIA

la prima cosa che ho pensato : potrò comprarmi una casa in vermont
il nobel un grande onore

altoadige.it.



Louise Glück
was born 1943 in New York and lives in Cambridge, Massachusetts .   Apart from her writing
she is a professor of English at Yale University, New Haven, Connecticut .  She made her debut in 1968 with ‘Firstborn’, and was soon acclaimed as one of the most prominent poets in American contemporary literature. She has received several prestigious awards, among them the Pulitzer Prize 1993 and the National Book Award 2014 .
...
I did not expect to survive
earth suppressing me .  I didn’t expect
to waken again, to feel
in damp earth my body
able to respond again, remembering
after so long how to open again
in the cold light
of earliest spring -
afraid, yes, but among you again
crying yes risk joy
in the raw wind of the new world
amders olsson - chairman of the nobel committee -  fb/nobelprize - 8.10.2020
www.nobelprize.org/prizes/literature/2020/bio-bibliography
.
Nata a New York il 22 aprile 1943, è professore aggiunto all'università di Yale .   Con la sua poesia evoca schegge memoriali rielaborando temi come l'isolamento e la solitudine, in un tono insieme colloquiale e meditativo.
rainews.it/dl/Louise-Gluck-voce-poetica-universale

.
Louise Elisabeth Glück  - New York, 22 aprile 1943 -  è una poetessa e saggista statunitense .
Nel 1993 ha vinto il Premio Pulitzer per la poesia per la sua raccolta The Wild Iris, ottenendo il primo di una lunga serie di riconoscimenti .    Nel 2014 ha vinto il National Book Award per la poesia, mentre nel 2003 era stata insignita del prestigioso titolo di poeta laureato degli Stati Uniti .

https://it.wikipedia.org/wiki/Louise
   -   www.latimes.com/readers-guide
www.poetryfoundation.org/poets/louise-gluck
   -  www.theguardian.com/books/louise-gluck
https://federicomayol.wordpress.com/nel-giardino  
 
https://youtu.be/5_Gq-HZTie4
  -  https://youtu.be/iDL8IMLA0Uc  -  reading 2016 e 2014
https://internopoesia.com/tag/louise-gluck   www.raicultura.it/Louise

.
In uno dei suoi saggi, contenuto in Proofs & Theories :    Essays on Poetry, del 1994, ha raccontato della sua esperienza con l’
  anoressia da giovane .   Come ha spiegato Anders Olsson, presidente del comitato che le ha assegnato il Nobel,  non negherebbe mai l’importanza del contesto autobiografico nelle sue opere, ma non deve essere considerata una poetessa confessionale  , come ad esempio sono Sylvia Plath e Anne Sexton, anche se proprio un poeta confessionale, Robert Lowell, è considerato dai critici tra quelli che più l’hanno influenzata .
ilpost.it
.

... quando ripercorre le esperienze adolescenziali e giovanili
si denuda fino a essere spietata, come sempre si dovrebbe scrivere
.
Non si piega mai compiaciuta su se stessa .  Si espone
  .
 - fb/fm
francesca matteoni

.
È dalla fragilità che nasce la forza
www.strisciarossa.it/louise-gluck
matteo fantuzzi

.
.
Credo che Louise Glück sia uno dei nomi più rappresentativi della poesia americana contemporanea. E lo penso da vent’anni: da quando uscì il suo primo libro in Italia e io decisi di dedicarle la copertina di 'Poesia'. La sua è una voce dallo stile molto colloquiale, diffusa oggi tra tutte le poetesse statunitensi contemporanee.
nicola crocetti

ida bozzi - corriere.it

.
.
.
.
You have to live your life if you’re going to do original work .  Your work will come out of an authentic life, and if you suppress all of your most passionate impulses in the service of an art that has not yet declared itself, you’re making a terrible mistake  .
...
When I was young
I led the life I thought writers were supposed to lead, in which you repudiate the world, ostentatiously consecrating all of your energies to the task of making art, Glück said .   “  I just sat in Provincetown at a desk and it was ghastly – the more I sat there not writing the more I thought that I just hadn’t given up the world enough .    After two years of that, I came to the conclusion that I wasn’t going to be a writer .    So I took a teaching job in Vermont, though I had spent my life till that point thinking that real poets don’t teach. But I took this job, and the minute I started teaching – the minute I had obligations in the world – I started to write again .
fb/nprize - theguardian.com - 8.10.2020
.
.

We look at the world once, in childhood
The rest is memory
from : nostos meadowlands
Guardiamo il mondo una volta sola, da piccoli
Il resto è memoria
.


Tramonto
La mia grande felicità
è il suono che fa la tua voce
chiamandomi anche nella disperazione; il mio dolore
che non posso risponderti
in parole che accetti come mie .
Non hai fede nella tua stessa lingua .
Così deleghi
autorità a segni
che non puoi leggere con alcuna precisione .
Eppure la tua voce mi raggiunge sempre .
E io rispondo costantemente
la mia collera passa
come passa l’inverno. La mia tenerezza
dovrebbe esserti chiara
nella brezza della sera d’estate
e nelle parole che diventano
la tua stessa risposta

libreriamo.it
..


Vuoi sapere come passo il tempo ?
Cammino sul prato davanti,  fingendo
di diserbare .   Dovresti sapere
che non diserbo mai, in ginocchio sradicando
ciuffi di trifoglio dalle aiole fiorite : in realtà
sto cercando coraggio, qualche indizio
che la mia vita cambierà …

l’iris selvatico -  premio pulitzer 1993
traduzione massimo bacigalupo - raida2.wordpress.com
.


MATTUTINO
Vedo che con te è come con le betulle :
non mi è concesso parlarti
alla maniera personale .   Molto
c’è stato fra noi  .   O
fu sempre solo
da una parte  ?   Sono
in torto, in torto, ti ho chiesto
di essere umano: non sono più bisognosa
di altri. Ma l’assenza
di ogni sentimento, della minima
cura per me  … tanto vale che continui
a rivolgermi alle betulle
come nella mia vita precedente :   facciano
pure il peggio, mi
seppelliscano con i romantici
le foglie gialle a punta
cadano e mi coprano

poetarumsilva.com - ipoetisonovivi.com
.


migrazioni notturne
Questo è il momento in cui rivedi
le bacche rosse del sorbo selvatico
e nel cielo scuro
le migrazioni notturne degli uccelli .
Mi addolora pensare
che i morti non le vedranno -
queste cose dalle quali dipendiamo
scompaiono .
Che cosa farà l’anima allora per trovar conforto ?
Mi dico che forse non avrà più bisogno
di questi piaceri
forse non essere, e nient’altro, basta semplicemente
per quanto sia arduo immaginarlo

.
The Night Migrations
This is the moment when you see again
the red berries of the mountain ash
and in the dark sky
the birds’ night migrations .
It grieves me to think
the dead won’t see them –
these things we depend on
they disappear .
What will the soul do for solace then  ?
I tell myself maybe it won’t need
these pleasures anymore
maybe just not being is simply enough
hard as that is to imagine

fb/poesieeletteratura - poetarumsilva.com
.


Poesia d’amore
C’è sempre qualcosa da fare del dolore .
Tua madre lavora a maglia .
Presenta sciarpe in ogni sfumatura di rosso .
Erano per Natale e ti hanno tenuto caldo
mentre lei si è sposata più e più volte, portandoti
con sé. Come poteva andare
quando per tutti quegli anni ha conservato il suo cuore vedovo
come se i morti tornassero .
Non c’è da stupirsi che tu sia come sei
impaurito del sangue, le tue donne
come un muro di mattoni dopo l’altro

.
Love Poem
There is always something to be made of pain .
Your mother knits .
She turns out scarves in every shade of red .
They were for Christmas, and they kept you warm
while she married over and over, taking you
along. How could it work
when all those years she stored her widowed heart
as though the dead come back .
No wonder you are the way you are
afraid of blood, your women
like one brick wall after another

laboratoripoesia.it - crocetti editore
.


BUCANEVE
Sapete cos'ero, come vivevo ? Sapete
cos'è la disperazione; allora
l'inverno dovrebbe avere senso per voi .
Non mi aspettavo di sopravvivere
con la terra che mi schiacciava . Non mi aspettavo
di svegliarmi, di sentire
nella terra umida il mio corpo
capace di rispondere di nuovo, ricordando
dopo tanto tempo come riaprirsi
nella luce fredda
della primavera agli albori :
impaurito, sì, ma di nuovo fra voi
gridando sì rischiare la gioia
nel vento aspro del nuovo mondo

iris selvatico
.

snowdrops
Do you know what I was, how I lived ? You know
what despair is; then
winter should have meaning for you .
I did not expect to survive
earth suppressing me . I didn’t expect
to waken again, to feel
in damp earth my body
able to respond again, remembering
after so long how to open again
in the cold light
of earliest spring -
afraid, yes, but among you again
crying yes risk joy
in the raw wind of the new world

poems 1962-2012
.


Da un lato, l’anima vaga
Dall’altra, esseri umani che vivono nella paura .
In mezzo, la buca della sparizione .
Alcune ragazze mi chiedono
se saranno al sicuro vicino all’Averno -
hanno freddo, vogliono andare per un po’ a Sud .
Una dice, come uno scherzo, ma non troppo a Sud -
io dico, è sicuro come qualsiasi altro posto
e la cosa le rende felici .
Significa che niente è sicuro .
Sali su un treno, scompari .
Scrivi il tuo nome su un finestrino, scompari .
Ci sono posti così dappertutto
posti in cui entri ragazza
da cui non torni mai .
Come il campo, quello che è bruciato .
Dopo, la ragazza è sparita .
Forse non è mai esistita
non abbiamo prove di niente .
Tutto ciò che sappiamo è :
il campo è bruciato .
Ma l’abbiamo visto .
Perciò dobbiamo credere nella ragazza
in quello che ha fatto. Altrimenti
sono solo forze che non capiamo
a governare la terra .
Le ragazze sono felici, pensano alle vacanze .
Non prendete il treno, dico .
Scrivono i loro nomi sulla condensa del finestrino di un treno .
Vorrei dire, siete brave ragazze
che cercate di lasciarvi i nomi alle spalle

averno
.


Il papavero rosso
Il massimo
è non avere
mente .   Sentimenti :
oh, quelli ne ho; mi
governano .   Ho
un signore in cielo
che si chiama sole  e mi apro
per lui, mostrandogli
il fuoco del mio cuore,  fuoco
come la sua presenza .
Che altro può essere una simile gloria
se non un cuore ?   Oh,  sorelle e fratelli
eravate come me una volta,  tanto tempo fa
prima di essere umani ?   Vi
concedeste di aprirvi
una volta per poi non aprirvi
mai più ?   Perché in verità
adesso io sto parlando
come voi .   Io parlo
perché sono distrutta

.


Itaca
L’amato non ha
bisogno di vivere .  L’amato
vive nella testa .  Il telaio
è per i proci, ordito
come un’arpa con filo bianco di sudario .
Lui era due persone .
Era il corpo e la voce, la facile
attrazione di un uomo vivo, e poi
il sogno o immagine in evoluzione
creati da una donna intenta al telaio
seduta là in una sala piena
di uomini dalla mente concreta .
Come compiangete
il mare ingannato che cercò
di portarlo via per sempre
e prese solo il primo
il vero marito, dovete
compiangere costoro:  non sanno
cosa stanno guardando
non sanno che quando uno ama in questo modo
il sudario diviene un abito da sposa .

.



L’iris selvatico
In fondo al mio dolore
c’era una porta .
Ascoltami: colei che chiami morte
io Ia ricordo .
Rumori in alto, fronde del pino che si muovono .
Poi nulla. Il sole pallido
sussultò sul manto asciutto .
È terribile sopravvivere
come coscienza
sepolti nella terra oscura .
Quindi tutto finì :   ciò che paventi, essere
un’anima e non riuscire
a parlare,  finì di colpo;  la terra dura
si incurvò un poco .   E quelli che sembravano
uccelli si infilzarono nelle siepi basse .
Tu che non hai memoria
di passaggi dall’altro mondo
ti dico che potrei parlare ancora :   ogni cosa
ritorna dall’oblio, ritorna
per trovare una voce :
dal centro della mia vita è uscita
una grande fontana, profonde
ombre blu sull’azzurro del mare

.
The Wild Iris
At the end of my suffering
there was a door .
Hear me out: that which you call death
I remember .
Overhead, noises, branches of the pine shifting .
Then nothing. The weak sun
flickered over the dry surface .
It is terrible to survive
as consciousness
buried in the dark earth .
Then it was over: that which you fear, being
a soul and unable
to speak, ending abruptly, the stiff earth
bending a little. And what I took to be
birds darting in low shrubs .
You who do not remember
passage from the other world
I tell you I could speak again: whatever
returns from oblivion returns
to find a voice :
from the center of my life came
a great fountain, deep blue
shadows on azure seawater

genovapoesia.org - traduzione roberto malini
.

.
mediumpoesia.com/louise-gluck-trad-francesco-ottonello  - traduzioni inedite a ottobre 2020

.


Averno
is a small crater lake in southern Italy, regarded by the ancient Romans as the entrance to the underworld. That place gives its name to Louise Glück's tenth collection: in a landscape tu rned irretrievably to winter, it is a gate or passageway that invites traffic between worlds while at the same time resisting their reconciliation. Averno is an extended lamentation, its long, restless poems no less spellbinding for being without conventional resoltution or consolation, no less ravishing for being savage, grief-stricken. What Averno provides is not a map to a point of arrival or departure, but a diagram of where we are, the harrowing, enduring present.

amazon - ibs
Averno    è la decima raccolta di poesie di Glück,   per un totale di 12,   ed è una riscrittura del mito di Proserpina, la figlia della dea Cerere,   rapita dal dio Plutone che la trascinò con sé negli Inferi .   Secondo gli antichi romani, uno degli accessi agli Inferi si trovava nell’Averno,  ora un   lago vulcanico nel comune di Pozzuoli,   non lontano dal sito archeologico di Cuma,  la cui fama sopravvive in nomi turistici come quello del bar   “ Caronte ”  .
ilpost.it - https://poesia.corriere.it/averno - www.illibraio.it/louise-gluck  -  https://poetarumsilva.com/louise-gluck
.
.

IRIS SELVATICO - the wild iris
L’iris selvatico ha vinto il premio Pulitzer per la poesia nel 1993, è un ciclo di liriche che si affratella alla grande tradizione metafisica inglese, intonando ogni poesia su un modello quasi liturgico.
maddima poetarumsilva.com   -   https://poetarumsilva.comiris-selvatico-louise-gluck
Un'altra dimensione presente in Glück è la natura, che fa da ambientazione a molte delle sue poesie. In L'iris selvatico la scena poetica è rappresentata da un giardino, nel quale si intrecciano tre tipi di monologo: quello dei fiori e delle piante, quello di un essere umano che si rivolge a dio, quello della divinità.
it.wikipedia.org
.
.
American Originality
From its opening pages, American Originality forces readers to consider contemporary poetry and its demigods in radical, unconsoling, and ultimately very productive ways. Determined to wrest ample, often contradictory meaning from our current literary discourse, Glück comprehends and destabilizes notions of narcissism and genius that are unique to the American literary climate. This includes erudite analyses of the poets who have interested her throughout her own career, such as Rilke, Pinsky, Chiasson, and Dobyns, and introductions to the first books of poets like Dana Levin, Peter Streckfus, Spencer Reece, and Richard Siken. Forceful, revealing, challenging, and instructive, American Originality is a seminal critical achievement.
amazon.it -  pangea.news/louise-gluck-nobel-saggio

.
.



2015 National Humanities Medal during a ceremony in the East Room of the White House in Washington

 

 

home

 

nobelnewsletteraturanobelnewsletteratura

PRIVACY