Xocolatl cacauatl

Chocolate CIOCCOLATO

schokolade    czekolada    chocklad    chocolate    cokelat    chocolat    cioccolato   

sjokolade     チョコレート     巧克力      sôcôla     шоколад     σοκολάτα

 

pagine       1            3      4

storia curiosita itinerari primati benessere & altro

 

FA BENE FA MALE

La fava del cacao è un fenomeno che la natura non ha più ripetuto

Non si sono mai trovate tante qualità riunite in un solo frutto così piccolo
La fève de cacao est un phénomène que la nature n’a jamais répété - on n’a jamais trouvé autant de qualités réunies dans un aussi petit fruit
ALEXANDER VON HUMBOLDT - naturalista -  esploratore - botanico tedesco - 1769-1859

.

 

IL CIOCCOLATO FA BENE

I ricercatori della Johns Hopkins University hanno casualmente scoperto durante uno studio clinico che i valori di aggregazione piastrinica di alcuni volontari golosi di cioccolato erano più bassi rispetto a quelli degli altri pazienti.
Dopo approfonDite ricerche si è scoperto che i semi di cacao contengono delle sostanze antiaggreganti simili a quelle presenti nell’aspirina che favoriscono la circolazione sanguigna all’interno dei vasi
.

susy - instablog.org
un consumo quotidiano ma parco di cioccolato purché fondente e privo di zuccheri aggiunti migliora la memoria - risolleva il tono dell’umore - apporta benefici  sulla pressione sanguigna e sul cuore - riduce i fattori di rischio di malattie cardiovascolari .
scienze.fanpage.it - harvard medical school - dssa farzaneh a. sorond 

un team di ricercatori ganesi e belgi ha sviluppato un metodo per far mantenere alle bacche di cacao una maggiore quantità di polifenoli, antiossidanti naturali che aiutano a prevenire malattie cardiovascolari e tumori, nel corso della lavorazione.

Il loro studio è stato presentato durante il meeting annuale della American Chemical Society.

...  I ricercatori hanno avuto a disposizione 300 frutti del cacao e li hanno divisi in quattro gruppi. Un quarto dei frutti non sono stati messi a riposare, mentre gli altri sono stati messi via rispettivamente per 3, 7 o 10 giorni prima che venissero estratti i semi e iniziasse il processo di fermentazione e di essiccazione. Analizzando quindi campioni prelevati dai quattro gruppi, i ricercatori hanno scoperto che quelli messi a riposo per 7 giorni contenevano il maggior quantitativo di polifenoli. Sperimentando anche l'effetto di differenti metodologie di tostatura, i ricercatori hanno scoperto che una cottura più lenta, circa 45 minuti contro i 10-20 utilizzati tradizionalmente, e a temperature minori, aiuta ad esaltare le proprietà antiossidanti del cacao.
simone valesini -
repubblica.it  

Università di Loma Linda in California  :  un consumo di cioccolato fondente composto per almeno il 70% di cacao, è benefico per  memoria - umore - immunità - infiammazione - stress .

lastampa.it

 

le donne

sono le maggiori consumatrici di cioccolato

da giovani preferiscono quello al latte

da meno giovani quello fondente

*

il vero cioccolato deriva dai semi della pianta di cacao ed è definito 'fondente'

*

ciocconews

 

Dietetica
La cioccolata in tazza ottenuta dalla polvere di cacao è un vero e proprio alimento con notevoli proprietà toniche del sistema nervoso ed è stimolante della digestione. La cioccolata, quindi, proprio per il fatto di essere particolarmente energetica, è indicata per tutti coloro che sono sottoposti ad un’intensa attività muscolare.
Ma il cioccolato fa male alla salute? Molti sono i luoghi comuni a questo proposito, e tutti sono stati smentiti scientificamente dai nutrizionisti. I risultati di una recente ricerca dimostrano, infatti, i potenziali benefici del cacao sulla funzionalità cardiovascolare, grazie alla presenza di un gruppo di composti, i flavonoidi, che possiedono proprietà antiossidanti. Riducendo l’aggregazione delle piastrine, responsabili della formazione di trombi, possono contribuire a rallentare la progressione dell’arteriosclerosi diminuendo l’accumulo di depositi grassi nelle coronarie.

Il cioccolato  è  l’unico alimento che si fonde esattamente alla temperatura corporea
La preparazione passa attraverso tre delicate fase di lavorazione
1   la torrefazione con cui si abbrustoliscono le fave  - i semi - e si elimina l’acidità
2   la miscelazione con esatte proporzioni fra cacao e zucchero, da cui dipende il risultato
3   il concaggio che rende morbido l’impasto e deve durare ore o giorni.

Da un punto di vista nutrizionale

il cioccolato contiene proteine lipidi glucidi e alcaloidi costituiti da 1-2 per cento di teobromina e caffeina.

 

per 100 grammi PROTEINE LIPIDI CARBOIDRATI CALORIE
CIOCCOLATO AL LATTE 7,3 36 50 565
CIOCCOLATO FONDENTE 6,6 33,6 49,7 515
CIOCCOLATO GIANDUIA 13 28 53 509
CIOCCOLATO al latte senza  zucchero            6,9 36,5 50,3 558


 

cioccolato  light con i campi elettrici  -  Grassi ridotti fino al 20%
... i fisici guidati da Rongjia Tao hanno pensato di applicare un campo elettrico al flusso di cioccolato liquido per indurre le particelle solide di cacao ad agglomerarsi in modo ordinato in microstrutture affusolate, che diminuiscono la viscosità del composto permettendo di ridurre i grassi del 10-20%: un metodo innovativo, che secondo gli autori dello studio apre le porte ad una nuova generazione di cioccolato più magro e salutare.
temple university philadelphia e rivista pnas - accademia americana delle scienze
ansa.it - 2016
During production

chocolate is handled as a liquid that includes solids like cocoa suspended in melted fat and oil, they noted in a paper released by the Proceedings of the National Academy of Sciences.         A certain level of fat is needed to let the chocolate flow easily enough to be processed, they said. But they found an electric field can encourage flow too.
Using that strategy, they were able to reduce the amount of fat by about 10 percent, said researcher Rongjia Tao. In theory, they could reduce it by twice that much, he said.
malcolm ritter - phys.org - 2016

 

 


 

PERCHE FA BENE

 

invecchiamento PELLE

.  IL CIOCCOLATO CONTIENE antiossidanti E  flavonoidi CONTRO I radicali liberi RESPONSABILI DELL'INVECCHIAMENTO DELLA PELLE 

la molecola/PROTEINA ANTI-ETA  regola l’invecchiamento e ordina alle cellule pericolose o in soprannumero di morire
polifenoli e antiossidanti sono contenuti anche in  ' Acticoa  -  cioccolato svizzero  IN COMMERCIO per gli anziani

.  il cacao protegge la pelle dal danno indotto dai raggi UV   migliorando L' idratazione  e prevenendo la comparsa di eritemi

.  Gli antiossidanti INIBISCONO l’ invecchiamento causato dai radicali liberi  CHE  possono PORTARE A  malattie cardiache

.  protegge dalle scottature solari

studio condotto in Germania 2006 - bere cioccolata calda con  dose extra di flavonoidi tutte le mattine per tre mesi riduce  gli impatti nocivi dei raggi UV sulle donne

 

CERVELLO - ALZHEIMER

contrasta l'invecchiamento delle cellule cerebrali  COMBATTENDO I RADICALI LIBERI 

AIUTA A PREVENIRE L'ALZHEIMER MIGLIORANDO L'AFFLUSSO SANGUIGNO AL CERVELLO allungando la vita

migliora memoria - capacità cognitive e circolazione del cervello - studio Harvard Medical School di Boston
.  benefico se in versione extra-fondente e ad elevato contenuto di cacao

Il team di ricerca, coordinato dal dott. Giulio Maria Pasinetti, Saunders Family Chair e Professore Ordinario di Neurologia presso l’ISM, ha così scoperto che l’estratto di un particolare tipo di cacao, il Lavado, è in grado di ridurre i danni alle vie nervose riscontrabili nei malati di Alzheimer, ancor prima della manifestazione dei sintomi. Il test ha coinvolto diversi tipi di cacao, ma il Lavado è risultato il più efficace nel contrastare la malattia, grazie a una presenza maggiore di antiossidanti naturali. Lo studio ha mostrato che l’estratto impedisce alla proteina β-amiloide (Aβ) di formare grumi collosi nel cervello, il cui effetto è danneggiare le cellule nervose durante il corso della malattia.
lifegate.it

INTELLIGENZA

.  studi eseguiti sul consumo di cioccolato - a lungo termine e somministrato almeno una volta la settimana
.  miglioramento funzioni cognitive con qualsiasi tipo di cioCCOLAto ma soprattutto se fondente 

.  aiuta a risolvere problemi di calcolo o di ragionamento

Georgie Crichton - University of South Australia  - 2016

 

pressione - circolazione - antitrombotico - dolori muscolari

.  i flavonoli aprono in maniera naturale i vasi sanguigni favorendo una corretta circolazione del sangue

.  catechine e procianidine DEL CACAO DOPO TRE ORE DALL'ASSUNZIONE INIBISCONO L'ENZIMA 'ACE' CHE AUMENTA LA PRESSIONE

polifenoli e bioflavonoidi sono  sostanze antiossidanti CONTRO la trombosi  e rendono le arterie piu elastiche e funzionali

.  il MAGNESIO del cioccolato   previene  dolori muscolari e crampi

.  una migliore circolazione degli arti inferiori aumenta la velocita nel camminare


sistema nervoso  centrale - PSICHE - umore - stress - ENERGIA FISICO/CEREBRALE
.  il cioccolato e fonte di magnesio  positiva e protettiva su tutto il sistema nervoso

.  LA SEROTONINA - che  LIBERA LE ENDORFINE -   E LA TEOBROMINA    MIGLIORANO UMORE  -   tranquillita   -  SONNO 

.  IL CACAO E   antidepressivo   ANTISTRESS  E   ANTIOSSIDANTE  

.  valido aiuto contro la stanchezza soprattutto per le donne

.  l'anandamide  -  ananda/felicità IN sanscrito -  PRODOTTA  anche dal cervello  -  stimola le percezioni sensoriali  eD euforia

mantiene il cervello giovane grazie alla riduzione della resistenza all'insulina - miglioramento  performances  mentali - energia  e  concentrazione 

85 grammi  AIUTANO  capacità visive e verbali  -  attenzione - tempi di reazione - risoluzione problemi e controllo  impulsi dopo 15 minuti DALL'ASSUNZIONE    

 

DIABETE

flavanoli RIDUCONO  l'insulino-resistenza  cioe  la reattività dell'organismo all'ormone che controlla gli zuccheri

abbassa il  diabete di tipo 2

7,5 grammi riducono di un terzo il rischio di diventare diabetici -  31%


digestione - INTESTINO
.  benefico sulla digestione e il transito intestinale

.  ATTENUA LE contrazioni delle pareti intestinali e  i sintomi della colite


linea - SAZIETA'
.  150 calorie per 30 grammi COME spuntino energetico e non e responsabile dei brufoli

   test  2013  su 1458 adolescenti di sei paesi europei - tra  12,5 e  17,5 anni  - anche non sportivi .
   studio prospettico HELENA - Healthy Lifestyle  Europe Nutrition Adolescence - 2013

.  E’ la composizione delle calorie e non il loro numero a determinarne l’impatto sul peso.

University of California di San Diego - 2016

 

denti

. E ricco di fluoro  tannini antibatterici  e  fosfati che agiscono contro gli acidi formati dal metabolismo degli zuccheri

  con effetto  anticarie 


colesterolo
il burro di cacao  è  fonte di HDL -   Colesterolo 'buono'   -   diminuisce  Ldl  'cattivo'  e i trigliceridi nel sangue

 

infarto -  ictus  -  cuore  -  sistema cardiovascolare
mezza tavoletta la settimana garantisce un effetto protettivo sul cuore

i valori della proteina C reattiva Dimostrano l’assenza di flogosi GRAZIE A flavonoidi e polifenoli contenuti nei semi di cacao

7,5 grammi riducono di un terzo il rischio di sviluppare infarto  O  ictus   circa  -35%

.  GLI antiossidanti  CONTRO l’ invecchiamento causato dai radicali liberi CHE POSSONO PORTARE malattie cardiache

   dssa maria moore -  team  dr John Finley -  louisiana state university - american glamour society

   .  Abbiamo trovato due tipi di batteri all’interno dell’intestino, quelli buoni e quelli meno buoni. 

      Quelli buoni come   Bifidobacterium e batteri lattici che banchettano letteralmente con il cioccolato.

      Infatti, quando mangiamo cioccolato fondente questi crescono, fermentano producendo composti noti

      come anti-infiammatori. - MM

   .  Nel nostro studio abbiamo trovato che, le fibre contenute nel cioccolato, fermentano le grandi molecole polimeriche

      dei polifenoli metabolizzandole in molecole più piccole quindi più facili da assorbire. Sono proprio questi polimeri più

      piccoli a mostrare attività anti-infiammatorie. - JF

 

 

TOSSE

la teobromina si e' rivelata piu  efficace della codeina

   agisce bloccando l'attivita  del nervo vago che gioca un ruolo chiave nell'insorgenzA della tosse

 

occhi

.  Aumenta il flusso di sangue nella retina  migliorando la vista

 

 

 .

 

 

 

ingredienti  abbinati  al cioccolato -  benefici 

Le bucce d'arancIA hanno un'azione tonificante

quelle di limone sono antiossidanti

la nocciola e' ricca di vitamina E  -  OLTRE ALLE fibre

lo zenzero aiuta l'intestino

la mandorla abbassa il colesterolo 'cattivo'

la cannella stimola la digestione e il suo olio ha poteri antisettici e antimicotici 

monica riccio - atlantidemagazine.it

giornale tecnologico - Mad/Adnkronos  -  focus.it

 italiasalute.it  -  ansa.it  -  corriere.it  -  cybermed.it

congresso Prebiotics & New Foodssalute.agi.it

agoranews.it  - sanihelp.it - greenplanet.net

lautomatico.net - alessandra versienti - 8000.it

intrage.it  - lescienze.espresso.repubblica.it

donna.tuttogratis.it - tantasalute.it -  donnaglamour.it

dieta.it  -  tuttasalute.net

geoffrey fairchild

university of california

fa bene come la frutta
E’ stato messo a punto da un ricercatore dell’Università di Warick, Stefan A. F. Bon, un cioccolato che ha il 50% di grassi in meno e più vitamina C. L’intento infatti era quello di creare un qualcosa che avesse gli stessi effetti benefici che ha la frutta sul nostro organismo. Per questo c’è anche una quantità di succo di frutta all’interno della formula idealizzata dallo scienziato.
efficace nel cioccolato al latte, fondente e bianco.

redazione - centrometeoitaliano.it - 2013

 

 


 

       IL CIOCCOLATO FA BENE PRIMA DEGLI ESAMI

e/O durante le lezioni di matematica

per effetto dei flavonoidi
ABBASSA LA PRESSIONE ARTERIOSA
AIUTA NELLA SINDROME PREMESTRUALE
DIMINUISCE LA CEFALEA 
PREVIENE CARIE - COLESTEROLO

      30 grammi  al 70%   di cacao può essere un ottimo integratore

psicoalimentarsi_curarsi_naturalmente

 

 

RICCO DI MINERALI E VITAMINE

ferro - calcio - potassio - vitamine A B1 C D E  - magnesio - fosforo - polifenoli che hanno azione antiossidante  ...   Un quadratino -   20_40 grammi circa   -  se ci sentiamo giù o abbiamo voglia di gratificarci  ...   Il cacao non deve essere inferiore al 60%   -  deve essere fatto con burro di cacao e non con surrogati come l’olio di palma o di cocco e non deve contenere emulsionanti o sostituti del latte     

Stefania Ragusa -   glamouronline.it 

 

SIGARETTE
I ricercatori hanno fatto sapere che nonostante ci sia la necessita di altre indagini si può affermare che il cioccolato fondente potrebbe essere un toccasana per la salute dei fumatori.

farmacia.it 

 

CIOCCOLATO_TERAPIA

IL CIOCCOLATO E TRA i pochi cibi che riescono  a dare senso di benessere e sazietà stimolaNDO gli stessi recettori della cannabis.

L'abuso di questo alimento potrebbe diventare dannoso per l'organismo.
Il cioccolato è usato anche nell'
industria cosmetica.    Da tempo si usano alcuni suoi componenti come il burro di cacao per fare creme emollienti ma solo di recente i centri estetici propongono sedute di aroma-terapia al cioccolato o massaggi rigeneranti al cioccolato della durata di un'ora in cui è assolutamente proibito leccarsi .

dott.ssa giuliana poietti ancona  -  vitadicoppia.blogosfere.it

 

TRAPIANTO

studio italo-svizzero su un gruppo di malati di cuore sottoposti a trapianto DI CUORE .

Sono bastati 40 g di cioccolato fondente una volta sola durante la visita di controllo di 22 pazienti in decorso postoperatorio per veder migliorare parametri vascolari piastrinici e antiossidanti .
repubblica.it -  accitalia.it/linee_guida.htm  - Ufficio stampa ansa

 

GRAVIDANZA

tiene a bada colesterolo e anemia -  regola la pressione arteriosa e diminuisce il rischio di gestosi - sindrome che compare verso la ventisettesima-ventottesima settimana  -  5 donne su 100 .

 

CANCRO INTESTINO
alcune molecole ANTIOSSIDANTI si sono rivelate utili nelle forme neoplastiche  rallentando fino  AL 50% la crescita tumorale.

L’impiego di tali sostanze riprodotte sinteticamente in laboratorio ha dato ottimi risultati SU due varietà di cancro .
francesca pellino - julienews.it

 

PANCREAS

grazie al magnesio il cioccolato fondente protegge il pancreas dalle forme tumorali

magazinedelledonne.it

 

*

Cioccolato crudo Vs Cioccolato tradizionale
Il cioccolato crudo nasce da fave di cioccolato fermentate ma non torrefatte: inoltre tutte le altre operazioni vengono effettuate a temperature più basse del normale.     Infatti ogni passaggio della lavorazione non supera i 42°: il primo step prevede un'attenta cura delle fave che vengono sbucciate, conservate in appositi recipienti, seccate ma non torrefatte. Nella seconda fase le fave verrano pestate in appositi mortai di pietra per evitare che nessuna delle proprietà organolettiche venga persa.     Attraverso questo processo di lavorazione, il cacao non subisce una esposizione a eccessi di calore, soprattutto durante la fase di fermentazione durante la quale si conferiscono gli aromi al cacao.
La fava che compone il cioccolato crudo è per la metà di burro di cacao, ma anche da un po’ di caffeina, di teina, e di teobromina.
proprietà euforizzanti. La feniletilamina, l’anandamide, o la serotonina sono poi degli anti-stress.
Il magnesio è invece un anti-ossidante presente in quantità di sette volte maggiori rispetto al cioccolato tradizionale.
La differenza principale con il cioccolato tradizionale sta nel fatto che quest'ultimo contiene grandi dosi di burro di cacao, dolcificanti, aromi: nel cioccolato crudo è presente solo una minima parte di aromi, tutti naturali. Il cioccolato crudo mantiene intatto il gusto, il sapore, la consistenza.
il cioccolato crudo va mangiato da solo .

davide fusco - pazienti.it/cioccolato-crudo

cacaocrudo.it

.

Non è obbligatorio fermentare e/o essiccare i chicchi di cacao per renderli commestibili. Anzi, queste due azioni modificano profondamente la composizione e l'efficacia dei nutrienti contenuti nel cacao.
Infatti le antiche popolazioni del Centro e Sud America utilizzavano il cacao come alimento, senza alcuna lavorazione. Semplicemente i chicchi venivano mangiati appena tolti dal frutto, o brevemente essiccati con la polpa ancora attaccata. Non solo, esse definivano il cacao il cibo degli dei e lo annoveravano tra le medicine a loro disposizione come lassativo e come ricostituente.
La scienza ha dimostrato che il cacao crudo contiene 20 volte più antiossidanti del vino rosso, e 30 volte più del the verde.    Secondo David Wolfe, uno dei maggiori esperti di crudismo e raw food in tutto il mondo, il cacao crudo ha il 367% di antiossidanti in più rispetto al migliore cacao tostato.

macrolibrarsi.it/cacao-crudo-e-cotto

 

 

*
 Eurochocolate Chocopirin-A

prima pastiglia al cioccolato fondente arricchita con vitamina C & vitamina A

per riequilibrare rapporto tra bisogno o riduzione di A e C nella dieta alimentare

eurochocolate.com/it

*

1° Congresso Internazionale  cioccolato e cacao in Medicina

 

 

 

 

IL CIOCCOLATO    N O N      FA COSI BENE

 

 


I dubbi scientifici
La realtà, legata alla revisione di molte indagini sull’effetto dei flavonoidi sulla pressione sanguigna, è che i prodotti che ne sono ricchi producono un piccolo beneficio in termini di abbassamento della pressione (2mmHg), soprattutto negli adulti sani e nel breve periodo. Non è stato tuttavia mai provato che questi trascurabile effetto produrne di ulteriori su infarti o altre patologie cardiocircolatorie. Gli studi che si basano sull’osservazione possono solo mostrare correlazioni fra i due fenomeni ma non certo che mangiare cioccolato produca un miglioramento delle condizioni del cuore.
Non è escluso che chi mangia molto cioccolato e sfoggia brillanti risultati in quel genere di patologie abbia altri tipi di caratteristiche fisiche che lo proteggono. Senza contare che buona parte del corredo nutritivo “può andare distrutto o perso nel corso della lavorazione” dalla fava del cacao alla barretta fatta e finita sugli scaffali di un supermercato.

simone cosimi - thefoodmakers.startupitalia.eu - 2017

 

 

 

 

NON E' ADATTO
Il cioccolato fondente, nonostante tutte le proprietà, non è un alimento adatto a chi soffre di gastrite, reflusso gastroesofageo, ulcere e sindrome del colon irritabile. Avendo un effetto vasodilatatore andrebbe, inoltre, evitato in caso di mal di testa.
Il cioccolato, anche quello fondente, è piuttosto calorico, non bisogna quindi abusarne.
Non è, invece, mai stata dimostrata scientificamente, la correlazione tra consumo di cioccolato e
acne.
viversano.net - 2016

 

circa 30 gr/giorno   ( ? )

non si e  ancora in grado di precisare con esattezza la quantita ottimale

perche oltre ai flavonoli il cioccolato contiene zuccheri ed altre sostanze da verificare

john finley - louisiana state university  -  2016

 

 

Il cioccolato alleggerisce l'osso?
Consumare cioccolato abitualmente potrebbe indebolire la densità e l'architettura dell'osso così da incrementare il rischio di osteoporosi e di fratture.
1000 donne tra 70 e 85 anni  randomizzate in due gruppi uno dei quali assumeva calcio in forma di supplemento e l'altro riceveva nella stessa misura un placebo.
donne che abitualmente mangiavano cioccolato non più di una volta la settimana mostravano un'architettura ossea più forte rispetto alle consumatrici assidue che ne mangiavano almeno una volta al giorno.

American Journal of Clinical Nutrition -  J. M. Hodgson et al -   Nutraingredient.com -   Breaking News on Supplements & Nutrition - North America  -      vitadidonna.it

La bassa densità ossea è stata riscontrata su fianchi  collo  tibia e tallone.
Le ossa sono a rischio a causa della presenza di ossalato, una sostanza di cui il cioccolato ne è particolarmente ricco e che impedisce l'assorbimento di calcio da parte dell'organismo.

farmacia.it

 

 

 

 

DIPENDENZE

Troppa voglia di cioccolato ?   'Neve' in tv
Una crisi di ciocco-astinenza vi fa venire la tentazione di ingurgitare scatole intere di cioccolatini, confezioni di snack o di ovetti ? niente paura  - -una ricerca australiana suggerisce di osservare per qualche minuto una televisione accesa ma non sintonizzata su nessun canale con sullo schermo solo disturbi elettrostatici e ‘neve’ insomma.

it.health.yahoo.net

CIOCCOLISTI  -  CACAO-DIPENDENTI
un grande piacere del palato ed anche una vera e propria forma di dipendenza.  Gli psichiatri pero' assicurano: i 'cioccolisti', ovvero i cacao-dipendenti, sono in crescita e si contano soprattutto tra donne e adolescenti. ''Abbiamo ad esempio osservato che molti giovani, soprattutto se in condizioni di particolare stress, consumano cioccolato come una sorta di self-therapy anche se inconsapevolmente, cioe' ricorrono al cacao proprio per riequilibrare un deficit biologico come nel caso di un basso livello dei neurotrasmettitori coinvolti nella regolazione dell'umore e che alcune sostanze contenute nel cioccolato riescono ad integrare'' 

ansa.it    

cioccolato accende il cervello - DIPENDENZA
Secondo una ricerca condotta da un team di studiosi dell'università di Oxford, è sufficiente la sola vista di una barretta di cioccolato per accendere il cervello dei golosi. Semplicemente assaggiandolo l'aspetto della loro materia grigia muta. L'aspetTo muta molto meno in chi non va pazzo per questo alimento. Gli studiosi hanno osservato con la risonanza magnetica, i mutamenti del cervello di 16 volontari - 8 cioccolato-dipendenti e 8 senza particolare passione per il cacao - mentre guardavano immagini che ritraevano. Sono passati poi all'assaggio, di cioccolato liquido per consentire ai ricercatori di fotografare gli eventuali mutamenti nel cervello di golosi e non.
dottorsport.info  
universonline.it         cybermed.it

Chi è affetto da cioccolismo

non riesce a contenere i consumi di cioccolato che diventa una vera e propria droga. Questa forma di dipendenza colpirebbe maggiormente le donne. Il rischio è il sovrappeso e tutti i problemi che ne conseguono.
C'è poi chi avverte che le sostanze contenute nel cioccolato possono provocare per la loro attività simpaticomimetica e vasodilatatrice attacchi di cefalea al pari di certi formaggi e di altri alimenti. Infine il cioccolato può favorire i calcoli renali.
Ma i critici più severi sono senz'altro gli oppositori delle multinazionali che denunciano i gravi danni ambientali e sociali dovuti alla produzione del cacao.

protonutrizione.blogosfere.it

Cioccolismo
I soggetti che si considerano "dipendenti dal cioccolato" presentano "pattern" di consumo "craving" ed attitudini verso il cioccolato differenti tra loro

emanuela trogu  - servizio tossicodipendenze AUSL 8 Cagliari   -    medicinatossicodipendenze.it

 

 

L'Inghilterra mette al bando la cioccolata
il National Obesity Forum prosegue la sua crociata contro l’alimentazione fatta di “schifezze” . Ormai al pari di sigarette e alcolici la cioccolata viene inclusa fra le sostanze pericolose per la salute .

paola vitali - loccidentale.it -  dal 2008

-

SECONDO STUDI PRESSO Washington University di St. Louis il cioccolato provocherebbe alzheimer - 2015

.

OPINIONI DI MEDICI E CRUDISTI www.crudoesalute.com/cacao-crudo  - 2016

 

 

***

FLAVOINOIDI / POLIFENOLI

cosa sono i flavonoidi ? 

Sono un gruppo di   p i g m e n t i    contenuti nelle piante, a cui la scienza ha da tempo riconosciuto un'importante azione protettiva contro i danni causati dai radicali liberi, ritenuti causa di tumori e invecchiamento precoce delle cellule.     Inoltre, alcuni alimenti tra cui fragole, cipolle, agrumi e meloni contengono anche polifenoli, ovvero particolari flavonoidi che associano all'attività antiossidante quella antimicrobica e immuno protettiva Non bisogna inoltre dimenticare che il vino rosso è la bevanda più ricca di flavonoidi, e che per questo motivo andrebbe regolarmente bevuto, mentre il tè verde è una vera e propria fonte di polifenoli.

cuoko.it 

 

Sembra che i flavanoli contenuti nel cacao aumentino la biodisponibilità di ossido nitrico delle cellule che rivestono la parete interna dei vasi sanguigni, ovvero le cellule endoteliali -  ha spiegato Buijsse.

L’ossido nitrico è un gas il cui rilascio determina il rilassamento e l’estensione delle cellule che costituiscono il tessuto muscolare liscio dei vasi sanguigni, il che potrebbe contribuire all’abbassamento della pressione. L’ossido nitrico migliora inoltre l’attività delle piastrine, riducendo la viscosità del sangue e l’interazione adesiva tra leucociti ed endotelio vascolare.
lescienze.espresso.repubblica.it

 

Le procianidine del cacao potrebbero avere effetti antitumorali

I flavonoidi del cacao esercitano rilevanti attività biologiche  come  effetto antiossidante - effetto vasoprotettivo  -  effetto antineoplastico ed effetto di potenziamento delle funzioni immunologiche. L'assunzione attraverso la dieta di certi flavonoidi, assieme ad altre sostanze , come tocoferoli, ascorbato e carotenoidi, sembra essere associata ad una riduzione del rischio di malattie cardiovascolari.

I flavonoidi hanno, inoltre, dimostrato di essere in grado di modulare la crescita tumorale sia in vitro che in modelli animali.

Ricercatori della California University hanno esaminato l'influenza di frazioni di cacao sull'espressione genica . 

xagena.it

  

I pigmenti vegetali sono i flavonoidi e la clorofilla

I flavonoidi sono i pigmenti che colorano vivacemente la frutta e la verdura spesso in abbinamento alla vitamina C; sono una famiglia numerosa di oltre quattromila sostanze simili la cui forte capacità antiossidante viene sempre più evidenziata dagli studi scientifici; tra i flavonoidi più presenti sulla nostra tavola possiamo citare quelli presenti nel vino rosso (le protoantocianidine) che hanno una spiccata capacità protettiva nei confronti dell'arteriosclerosi, ma presenze significative si hanno anche nel tè verde, nelle foglie di ginko biloba, nelle alghe, negli oli essenziali. I flavonoidi agiscono sia direttamente sia coadiuvando l'azione di altri antiossidanti quali le vitamine e i minerali      

bellezza.it 

 

I polifenoli  &  CIOCCOLATO FONDENTE

naturalmente presenti nel cacao sono potenti antiossidanti E ABBASSANO LA PRESSIONE ARTERIOSA

Questi polifenoli sono un gruppo di flavonoidi che comprendono sia i componenti singoli di catechina sia i più complessi procianidini.  Fra i prodotti a base di cacao, la polvere di cacao contiene il livello più elevato di flavonoidi, seguita dal cioccolato scuro e dal cioccolato al latte. Riportato al secco il peso, la polvere di cacao e il tè verde hanno capacità antiossidanti simili. Il cioccolato al latte ha circa quattro volte la capacità antiossidante delle fragole fresche, che si collocano ai primi posti tra la frutta. Una tavoletta di cioccolata al latte di 50 g contiene circa la stessa quantità di polifenoli di un bicchiere di vino rosso.        

cioccolato-italia.org

 i polifenoli ridurrebbero il rischio di malattie cardiovascolari, tumori, artrite e si pensa anche che possano avere un effetto anti-invecchiamento.
«Anche se la riduzione della pressione può apparire piccola in realtà il calo è paragonabile a quello ottenibile modificando il proprio stile di vita in modo più salutare, con una riduzione del rischio di morte per ictus dell’8%, e di decessi causati da malattie coronariche del 5%. Inoltre, è sicuramente un rimedio più facile che cambiare stile di vita modificando dieta e abitudini». Secondo questo studio quindi un moderato consumo giornaliero di cioccolato è paragonabile, come rimedio all’ipertensione, a un aumento dell’attività fisica, ma non comporta sforzo.

ilgiornale.it  

 

 

I FLAVONOIDI VENGONO TOLTI DAL CIOCCOLATO PER IL SAPORE PUNGENTE...

Researchers are excited by the potential of flavanols to ward off vascular disease, which can cause heart attacks, strokes, diabetes, dementia and hypertension. Vascular diseases are linked to the artery's inability to make a simple but fundamental chemical called nitric oxide ...
flavanols are missing from much of the chocolate on store shelves today. Flavanols make chocolate and cocoa taste bitter, and confectioners have spent years trying to perfect ways to remove the pungent flavour-
- Most chocolate isn't flavanol-rich. But all chocolate is rich in fat and calories. Chocolate is a delight. It can and should be part of a prudent diet. That means you limit what you take -
Flavanols are found in other foods, such as red wine, grapes, apples and green tea, although cocoa beans are a particularly rich source   ...  
   

http://healthandfitness.sympatico.msn.ca    

 

 


il latte associato anche al cioccolato

perde il suo potere antiossidante
farmacia.it

 

 

Il cioccolato contiene flavonoidi

Si tratta di pigmenti contenuti nelle piante

e se ne conoscono oltre 4000 specie

humanitasalute.it

 

Theobroma cacao
http://it.wikipedia.org/wiki/Theobroma_cacao

 

 

 

 

pagine       1       2      3      4

storia curiosita itinerari primati benessere & altro

 

        HOME

PRIVACY